{"video":[],"contents":[{"id":"wk-0","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":256.5,"end":286.5},"art":"Alfonso XIII di Spagna","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/f/fb/Roi_Alfonso_XIII.jpg/242px-Roi_Alfonso_XIII.jpg\"></div><br><div>\n<p><b>Alfonso XIII di Borbone</b> (in spagnolo: <i>Alfonso XIII de Borbón</i>; Madrid, 17 maggio 1886 – Roma, 28 febbraio 1941) figlio di Alfonso XII, divenne re di Spagna alla sua nascita, anche se assunse il potere solamente nel 1902 (sua madre Maria Cristina d'Asburgo-Teschen tenne la reggenza dal 1885 al 1902). Fu deposto il 14 aprile 1931. Per una parte dei monarchici francesi, egli è stato anche pretendente legittimista al trono di Francia e di Navarra con il nome di Alphonse II.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1189\nCPU time usage: 0.152 seconds\nReal time usage: 0.196 seconds\nPreprocessor visited node count: 406/1000000\nPreprocessor generated node count: 3168/1500000\nPost‐expand include size: 6056/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2207/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 10/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.013/10.000 seconds\nLua memory usage: 623 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Alfonso XIII di Spagna\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Alfonso XIII di Spagna"},{"id":"wk-1","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":340,"end":370},"art":"Falange Española de las Juntas de Ofensiva Nacional Sindicalista","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/c3/Bandera_FE_JONS.svg/200px-Bandera_FE_JONS.svg.png\"></div><br><div>\n\n<p>La <b>Falange Española de las J.O.N.S</b> fu un movimento politico di ispirazione fascista fondato nella Spagna della Seconda repubblica da José Antonio Primo de Rivera nel 1933. Nel 1937, in piena guerra civile, fusosi con il movimento nazionalista, diede vita a un altro partito (<i>Falange Española Tradicionalista y de las Juntas de Ofensiva Nacional Sindicalista</i>, abbr. <i>FET y de las JONS</i>, sciolto nel 1977), in cui confluirono le forze legate ai vecchi valori monarchici, clericali e conservatori. Il generale Franco ne assurse a leader indiscusso e nel 1939, diventata partito unico franchista (<i>Movimento Nacional</i>), la <i>Falange</i> sopravvisse come partito di riferimento della dittatura fino alla sua caduta.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1119\nCPU time usage: 0.132 seconds\nReal time usage: 0.157 seconds\nPreprocessor visited node count: 380/1000000\nPreprocessor generated node count: 3329/1500000\nPost‐expand include size: 5564/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2157/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 10/40\nExpensive parser function count: 1/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Falange Española de las Juntas de Ofensiva Nacional Sindicalista\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Falange Española de las Juntas de Ofensiva Nacional Sindicalista"},{"id":"wk-2","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":443.1,"end":473.1},"art":"Francisco Franco","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/f/f7/Franco0001.PNG/225px-Franco0001.PNG\"></div><br><div>\n<p><b>Francisco Franco y Bahamonde</b>, solitamente abbreviato in <b>Francisco Franco</b> e conosciuto anche come il <i><b>Generalísimo Franco</b></i> o il <i><b>Caudillo de España</b></i> (Ferrol, 4 dicembre 1892 – Madrid, 20 novembre 1975), è stato un generale, politico e dittatore spagnolo.</p>\n<p>Fu l'instauratore, in Spagna, di un regime dittatoriale noto come franchismo, parzialmente ispirato al fascismo. Rimase al potere dalla vittoria nella guerra civile spagnola del 1939 fino alla sua morte nel 1975.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1208\nCPU time usage: 0.260 seconds\nReal time usage: 0.415 seconds\nPreprocessor visited node count: 803/1000000\nPreprocessor generated node count: 4649/1500000\nPost‐expand include size: 7730/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2921/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 6/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.070/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.05 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Francisco Franco\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Francisco Franco"},{"id":"wk-3","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":483.8,"end":513.8},"art":"José Calvo Sotelo","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http:null\"></div><br><div>\n\n<p><b>José Calvo Sotelo</b> (Tui, 6 maggio 1893 – Madrid, 13 luglio 1936) è stato un giurista e politico spagnolo.</p>\n<p>Conservatore fu Ministro delle Finanze tra il 1925 ed il 1930 durante la dittatura di Miguel Primo de Rivera. Secondo la storiografia spagnola del dopoguerra, la sua uccisione da parte di componenti della milizia repubblicana della <i>Guardia de Asalto</i>, fu la causa scatenante dell'insurrezione nazionalista guidata da Francisco Franco contro il governo del Fronte Popolare che sarebbe sfociata nella Guerra civile spagnola.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1203\nCPU time usage: 0.188 seconds\nReal time usage: 0.228 seconds\nPreprocessor visited node count: 626/1000000\nPreprocessor generated node count: 4779/1500000\nPost‐expand include size: 6174/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1582/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 6/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.063/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.44 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/José Calvo Sotelo\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"José Calvo Sotelo"},{"id":"wk-4","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":586,"end":616},"art":"Guerra civile spagnola","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/6/67/Spanish_War_1936-1938.gif/250px-Spanish_War_1936-1938.gif\"></div><br><div>\n\n\n<p>La <b>guerra civile spagnola</b> (nota in Italia anche come <b>guerra di Spagna</b>), fu un conflitto combattuto dal luglio 1936 all'aprile 1939 fra i nazionalisti (noti come <i>nacionales</i>), autori del colpo di stato ai danni della seconda repubblica spagnola, ed i <i>Republicanos</i> composti da truppe fedeli al governo repubblicano, guidato dal Fronte Popolare di ispirazione marxista.</p>\n<p>La guerra, che portò al crollo della repubblica, segnò l'inizio della dittatura del generale Francisco Franco (il cosiddetto <i>franchismo</i>), che manifestava grande interesse per l'ideologia del fascismo, grazie anche ai consistenti aiuti da parte della Germania nazista e dell'Italia fascista.<br></p>\n<p>Essa è ritenuta il banco di prova dello scontro che avrebbe di lì a poco contrapposto le dittature nazi-fasciste al regime comunista dell'Unione Sovietica e ai paesi democratici dell'occidente: la seconda guerra mondiale.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1199\nCPU time usage: 0.320 seconds\nReal time usage: 0.401 seconds\nPreprocessor visited node count: 672/1000000\nPreprocessor generated node count: 3805/1500000\nPost‐expand include size: 35939/2048000 bytes\nTemplate argument size: 8870/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.033/10.000 seconds\nLua memory usage: 949 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra civile spagnola\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Guerra civile spagnola"},{"id":"wk-5","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":754.5,"end":784.5},"art":"Federico García Lorca","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><b>Federico del Sagrado Corazón de Jesús García Lorca</b>, pronuncia IPA: <span title=\"Questa è una trascrizione IPA della pronuncia. Vedere l'alfabeto fonetico internazionale.\" class=\"IPA\">[feðeˈɾiko ɡarˈθi.a ˈlorka]</span> (Fuente Vaqueros, 5 giugno 1898 – Víznar, 19 agosto 1936), è stato un poeta e drammaturgo spagnolo appartenente alla cosiddetta generazione del '27, un gruppo di scrittori che affrontò le Avanguardie europee con risultati eccellenti, tanto che la prima metà del Novecento viene definita la <i>Edad de Plata</i> della letteratura spagnola. Omosessuale e apertamente a favore delle forze repubblicane, scoppiata la Guerra civile spagnola viene per questo ucciso da ignoti, quasi sicuramente legati al nazionalismo fascista.</p>\n<p>Nato in una famiglia di piccoli proprietari terrieri nel paesino di Fuente Vaqueros, Lorca è per vari aspetti un ragazzo prodigio, sebbene non raggiunga mai l'eccellenza – non per incapacità, ma per le pieghe del suo complesso carattere – in ambito scolastico. Nel 1909, si trasferisce assieme alla famiglia a Granada, vicina città dell'Andalusia, dove ben presto rimane profondamente coinvolto nelle attività dei circoli artistici del luogo. La sua prima opera letteraria, <i>Impresiones y paisajes</i>, viene pubblicata nel 1918, ma non ha particolare successo, se non in ambito locale.</p>\n<p>Nel 1919, giunge, per proseguire gli studi, a Madrid, dimorando presso la famosa Residencia de Estudiantes. All'Università stringe amicizia con Luis Buñuel e Salvador Dalí, così come con molti altri personaggi di grande rilievo della storia spagnola. Tra questi, Gregorio Martínez Sierra, il Direttore del Teatro Eslava, dietro invito del quale García Lorca scrive e mette in scena, nel 1919-20, la sua opera d'esordio, <i>El maleficio de la mariposa</i>, che però non viene accolta bene dal pubblico.</p>\n<p>Nel giro di pochi anni, García Lorca sa ribaltare questi iniziali insuccessi, divenendo membro di spicco dell'avanguardia artistica del proprio Paese: pubblica ulteriori raccolte di poesie, tra le quali <i>Canciones</i> e <i>Romancero Gitano</i>, forse il suo libro più conosciuto. Sul fronte teatrale, <i>Mariana Pineda</i>, con fondali disegnati da Dalí, debutta con grande successo a Barcellona.</p>\n<p>Tuttavia, verso la fine del 1929, García Lorca cade vittima di una depressione sempre più profonda, esacerbato frutto dei sensi di colpa per una omosessualità che comunque sempre meno riesce a mascherare con amici e parenti, e tutto questo mentre al contrario la fama del suo <i>Romancero Gitano</i> cresce enormemente. Vedendo peggiorare le condizioni psicologiche di Federico, anche se forse ne ignoravano la causa, la famiglia di García Lorca organizza per lui – con la complicità di Fernando de los Ríos, amico attraverso il quale riesce ad ottenere una borsa di studio – un viaggio negli Stati Uniti d'America.</p>\n<p>Questo viaggio, ed in particolare il soggiorno a New York, dove Federico frequenta per un breve lasso la Columbia University, assume una importanza fondamentale nella produzione poetica di García Lorca, che difatti compone quello che molti giudicano il suo capolavoro, ovverosia <i>Poeta en Nueva York</i>, incentrato sull'alienazione dell'uomo nella società moderna e sui meccanismi che permettono ai pochi di dominare sui molti. Un'opera molto avanti sul resto del panorama artistico coevo, così come lo sono le <i>pièces</i> teatrali che realizza in questo periodo, <i>Así que pasen cinco años</i> e <i>El público</i>, tanto che quest'ultima verrà pubblicata solo al termine degli anni settanta del Novecento, e mai integralmente.</p>\n<p>Dopo un breve ma importante e intenso soggiorno a Cuba, il suo ritorno in Spagna nel 1930 coincide con la caduta della dittatura di Primo de Rivera ed il ristabilirsi della democrazia. Nel 1931, García Lorca viene nominato direttore della compagnia <i>Teatro Universitario la Barraca</i>. Questa compagnia, fondata dal Ministro dell'Educazione, riceve l'incarico di portare in giro la propria produzione nelle più remote aree rurali del Paese. García Lorca non si limita a dirigere, ma ne è anche attore. È durante questo tour con <i>La Barraca</i>, che García Lorca scrive le sue opere di teatro più note, e denominate 'trilogia rurale': <i>Bodas de sangre</i>, <i>Yerma</i> e <i>La casa de Bernarda Alba</i>.</p>\n<p>Scoppia la Guerra civile spagnola: García Lorca lascia Madrid per Granada, con l'intenzione di salutare il padre. García Lorca e suo cognato, che era anche sindaco socialista di Granada, sono effettivamente arrestati mentre si trovano a casa dei Rosales, loro amici falangisti. García Lorca viene fucilato da militanti del movimento politico CEDA all'alba del 19 agosto 1936 perché di sinistra e omosessuale e gettato in una tomba senza nome a Fuentegrande de Alfacar nei dintorni di Víznar, vicino Granada.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1139\nCPU time usage: 0.592 seconds\nReal time usage: 0.639 seconds\nPreprocessor visited node count: 335/1000000\nPreprocessor generated node count: 1799/1500000\nPost‐expand include size: 4622/2048000 bytes\nTemplate argument size: 198/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 5/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.184/10.000 seconds\nLua memory usage: 2.3 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Federico García Lorca\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Federico García Lorca"},{"id":"wk-6","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1001.3,"end":1031.3},"art":"Dolores Ibárruri","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p><b>Dolores Ibárruri Gómez</b> detta <b>la Pasionaria</b> (Abanto-Zierbena, 9 dicembre 1895 – Madrid, 12 novembre 1989) fu una donna politica, attivista e antifascista spagnola, già segretaria generale e poi presidente del PCE (1944-1960), e membro del parlamento spagnolo prima della dittatura franchista (1939) e dopo il ritorno della Spagna alla democrazia (1977-1979).</p>\n<p>Il suo vero nome era <b>Isidora Ibárruri Gómez</b>.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1146\nCPU time usage: 0.288 seconds\nReal time usage: 0.327 seconds\nPreprocessor visited node count: 134/1000000\nPreprocessor generated node count: 1511/1500000\nPost‐expand include size: 3688/2048000 bytes\nTemplate argument size: 278/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 5/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.140/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.68 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Dolores Ibárruri\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Dolores Ibárruri"},{"id":"wk-7","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1293.4,"end":1323.4},"art":"Irun","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/8d/Irun_coat_of_arms.gif/80px-Irun_coat_of_arms.gif\"></div><br><div>\n<p><b>Irun</b> (denominazione ufficiale in lingua basca, <b>Irún</b> in castigliano) è un comune spagnolo di 60.416 abitanti (2007) situato nella comunità autonoma dei Paesi Baschi.</p>\n<p>Il comune è composto da 8 nuclei abitati dei quali il più popolato è il capoluogo Irun. Attorniata dai monti di granito della <i>Peña de Aia</i> è una moderna città sulla foce del fiume Bidasoa che segna il confine fra Francia e Spagna. Nel mezzo del fiume c'è l'Isola dei Fagiani in condominio fra le due nazioni. La città dista 18&nbsp;km da San Sebastián-Donostia capitale della provincia di Guipúzcoa di cui fa parte, 28&nbsp;km da Bayonne in Francia, 130&nbsp;km da Bilbao e 150&nbsp;km da Pamplona. È un nodo ferroviario e stradale, a 7&nbsp;km dalla città c'è il porto di Pasaia uno dei più importanti di Spagna, e a 3&nbsp;km l'aeroporto di San Sebastián. La sua economia è basata sul commercio e sui servizi. Fuori dai confini municipali la strada che la unisce a San Sebastián attraversa una zona industrializzata con altiforni e cantieri navali. Nel comune esiste un certo numero di aziende industriali di non grandi dimensioni.</p>\n<p>L'evoluzione demografica del comune ha registrato una crescita notevole soprattutto nella seconda metà del secolo scorso come si evince da questi dati: nel 1800 il comune contava 1180 abitanti che salirono a 9912 un secolo dopo, a 19.995 nel 1950, a 29.814 nel 1960, a 45.060 nel 1970, a 53.945 nel 1981 e a 56.486 nel 2000. Fra le città basche di Hondarribia (Fuenterrabía), Irun e Hendaye è stato costituito un consorzio transfrontaliero che ha nome <i>Bidasoa Txingudi</i>.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1140\nCPU time usage: 0.836 seconds\nReal time usage: 0.911 seconds\nPreprocessor visited node count: 2427/1000000\nPreprocessor generated node count: 15123/1500000\nPost‐expand include size: 22729/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2392/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 19/40\nExpensive parser function count: 6/500\nLua time usage: 0.175/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.06 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Irun\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Irun"},{"id":"wk-8","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1361.3,"end":1391.3},"art":"Alcázar di Toledo","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p>L'<b>Alcázar di Toledo</b> è una fortezza situata nella parte più alta della città spagnola di Toledo, tanto che sia per la sua posizione che per la sua imponenza domina la città, essendo visibile a molti chilometri di distanza in particolare provenendo da Madrid.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1197\nCPU time usage: 0.432 seconds\nReal time usage: 0.466 seconds\nPreprocessor visited node count: 3850/1000000\nPreprocessor generated node count: 11402/1500000\nPost‐expand include size: 3326/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1376/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 5/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Alcázar di Toledo\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Alcázar di Toledo"},{"id":"wk-9","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1430.6,"end":1460.6},"art":"Francisco Largo Caballero","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><b>Francisco Largo Caballero</b> (Madrid, 15 ottobre 1869 – Parigi, 23 marzo 1946) è stato un politico spagnolo.</p>\n<p>È stato capo del governo spagnolo dal 4 settembre 1936 al 17 maggio 1937.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1200\nCPU time usage: 0.132 seconds\nReal time usage: 0.163 seconds\nPreprocessor visited node count: 39/1000000\nPreprocessor generated node count: 227/1500000\nPost‐expand include size: 932/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.059/10.000 seconds\nLua memory usage: 952 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Francisco Largo Caballero\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Francisco Largo Caballero"},{"id":"wk-10","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1607.5,"end":1637.5},"art":"Corpo Truppe Volontarie","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/a/ad/Flag_of_Italy_(1861-1946).svg/20px-Flag_of_Italy_(1861-1946).svg.png\"></div><br><div>\n\n\n<p><b>Corpo Truppe Volontarie</b> (<b>C.T.V.</b>), in precedenza <b>Missione Militare Italiana in Spagna</b> (<b>M.M.I.S.</b>), fu la denominazione assegnata ad un corpo di spedizione italiano, composto in gran parte da volontari, inviato in Spagna a supporto di Francisco Franco e delle forze spagnole nazionaliste durante la Guerra civile spagnola.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1118\nCPU time usage: 0.236 seconds\nReal time usage: 0.266 seconds\nPreprocessor visited node count: 489/1000000\nPreprocessor generated node count: 3333/1500000\nPost‐expand include size: 6423/2048000 bytes\nTemplate argument size: 478/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 7/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.019/10.000 seconds\nLua memory usage: 521 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Corpo Truppe Volontarie\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Corpo Truppe Volontarie"},{"id":"wk-11","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1656.4,"end":1686.4},"art":"Legione Condor","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/44/ES_Legion_Condor.jpg/191px-ES_Legion_Condor.jpg\"></div><br><div>\n<p>La <b>legione Condor</b> è stata un'unità militare di aviazione aerea appartenente alla Germania nazista formata da volontari ed impiegata durante la guerra civile spagnola in supporto alle forze nazionaliste di Francisco Franco.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1120\nCPU time usage: 0.364 seconds\nReal time usage: 0.395 seconds\nPreprocessor visited node count: 594/1000000\nPreprocessor generated node count: 3713/1500000\nPost‐expand include size: 9402/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1706/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.031/10.000 seconds\nLua memory usage: 521 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Legione Condor\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Legione Condor"},{"id":"wk-12","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1834.4,"end":1864.4},"art":"Emilio Mola","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http:null\"></div><br><div><p><b>Emilio Mola Vidal</b> (Placetas, 9 luglio 1887 – Alcocero, 3 giugno 1937) è stato un generale spagnolo. Fu uno dei capi della rivolta che avrebbe dato l'avvio alla guerra civile spagnola e che avrebbe condotto alla dittatura di Francisco Franco.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1130\nCPU time usage: 0.216 seconds\nReal time usage: 0.239 seconds\nPreprocessor visited node count: 35/1000000\nPreprocessor generated node count: 203/1500000\nPost‐expand include size: 778/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.115/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.43 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Emilio Mola\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Emilio Mola"},{"id":"wk-13","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2050.9,"end":2080.9},"art":"Madrid","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/67/Escudo_de_Madrid.svg/80px-Escudo_de_Madrid.svg.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Madrid</b> è la capitale e la città più grande della Spagna. La popolazione della città è di circa 3,2 milioni di abitanti, ma la popolazione dell'area metropolitana (agglomerato urbano e suburbano metropolitano) è calcolata in quasi 6,5 milioni. Si tratta del terzo comune più popoloso nell'Unione Europea, dopo Londra e Berlino, e la sua area metropolitana è la sesta più popolosa d'Europa dopo Mosca, Istanbul, Londra, la Ruhr e Parigi. L'area comunale si estende su un totale di 698&nbsp;km².</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1202\nCPU time usage: 0.576 seconds\nReal time usage: 0.694 seconds\nPreprocessor visited node count: 2512/1000000\nPreprocessor generated node count: 16396/1500000\nPost‐expand include size: 26698/2048000 bytes\nTemplate argument size: 3416/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 19/40\nExpensive parser function count: 6/500\nLua time usage: 0.112/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.44 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Madrid\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Madrid"},{"id":"wk-14","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2236.1,"end":2266.1},"art":"André Malraux","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><b>André Malraux</b> (Parigi, 3 novembre 1901 – Créteil, 23 novembre 1976) è stato uno scrittore e politico francese.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1194\nCPU time usage: 0.148 seconds\nReal time usage: 0.197 seconds\nPreprocessor visited node count: 37/1000000\nPreprocessor generated node count: 215/1500000\nPost‐expand include size: 1174/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.078/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.51 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/André Malraux\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"André Malraux"},{"id":"wk-15","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2400.8,"end":2430.8},"art":"Battaglia di Guadalajara","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/2/22/Flag_of_the_Second_Spanish_Republic.svg/20px-Flag_of_the_Second_Spanish_Republic.svg.png\"></div><br><div>\n\n<p>La <b>battaglia di Guadalajara</b> (8 - 23 marzo 1937) fu una delle più propagandate battaglie della guerra civile spagnola. Fu combattuta tra le forze della seconda repubblica spagnola e delle Brigate internazionali da una parte, e i nazionalisti di Francisco Franco della Divisìon Soria, affiancati al Corpo truppe volontarie italiane (CTV), che sostenne il peso principale dello scontro, dall'altra. La battaglia si concluse con il successo difensivo dei repubblicani, che fermarono la branca settentrionale della manovra di accerchiamento di Madrid.</p>\n<p>La battaglia iniziò con un'offensiva italiana l'8 marzo che si spinse fino al borgo di Trijueque il giorno 13. Tra il 12 e il 14 le forze italiane si assestarono sulle posizioni raggiunte, respingendo i primi contrattacchi repubblicani, in attesa che la branca meridionale della manovra d'accerchiamento (fronte dello Jarama) si mettesse in moto. Il 15 marzo i repubblicani, forti dell'inattività del fronte sud, riuscirono a far affluire forze fresche assieme a un'intera brigata di carri armati sovietici e pianificarono una controffensiva.</p>\n<p>Il 18 marzo grazie a una puntata in massa di carri T26-B contro le linee italiane i repubblicani forzarono il ripiegamento dello schieramento nazionalista, recuperando circa la metà del terreno perso dall'inizio dell'offensiva. Sulle nuove posizioni i due schieramenti si affrontarono fino al 23 marzo senza più modifiche di rilievo del fronte, quando il CTV venne avvicendato da truppe nazionaliste spagnole, poiché di fronte all'inattività delle forze di Franco sul fiume Jarama, il generale Roatta, comandante delle forze italiane, ritenne inutile proseguire l'offensiva dopo aver perduto il vantaggio numerico.</p>\n<p>La battaglia venne così considerata dai fascisti una battuta d'arresto e dai repubblicani una vittoria, il cui valore simbolico e propagandistico superò di gran lunga quello meramente strategico. È stata infatti considerata la \"prima sconfitta del Fascismo\". Nella battaglia si affrontarono anche per la prima volta italiani fascisti del CTV e antifascisti del Battaglione Garibaldi inserito all'interno della XII Brigata internazionale in quella che fu definita \"una guerra civile nella guerra civile\".</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1136\nCPU time usage: 0.452 seconds\nReal time usage: 0.500 seconds\nPreprocessor visited node count: 892/1000000\nPreprocessor generated node count: 3720/1500000\nPost‐expand include size: 29943/2048000 bytes\nTemplate argument size: 7136/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.038/10.000 seconds\nLua memory usage: 641 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia di Guadalajara\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Battaglia di Guadalajara"},{"id":"wk-16","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2523.1,"end":2553.1},"art":"Léon Blum","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><b>Léon Blum</b> (Parigi, 9 aprile 1872 – Jouy-en-Josas, 30 marzo 1950) è stato un politico francese.</p>\n<p>Socialista, fu uno dei dirigenti della Sezione Francese dell'Internazionale Operaia (SFIO) e presidente del Consiglio dal 4 giugno 1920 al 22 giugno 1936 e dal 13 marzo al 10 aprile 1938, nonché Capo del Governo provvisorio della Repubblica francese dal 16 dicembre 1946 al 22 gennaio 1947.</p>\n<p>Ha segnato la storia della politica francese per aver rifiutato l'adesione dei socialisti alla Terza Internazionale comunista nel 1920 e per essere stato il presidente del Consiglio del Fronte popolare nel 1936.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1147\nCPU time usage: 0.284 seconds\nReal time usage: 0.310 seconds\nPreprocessor visited node count: 33/1000000\nPreprocessor generated node count: 191/1500000\nPost‐expand include size: 920/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.134/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.47 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Léon Blum\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Léon Blum"},{"id":"wk-17","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2612.2,"end":2642.2},"art":"Mario Roatta","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/e7/Mario_Roatta_portrait.jpg/223px-Mario_Roatta_portrait.jpg\"></div><br><div>\n<p><b>Mario Roatta</b> (Modena, 2 febbraio 1887 – Roma, 7 gennaio 1968) è stato un generale italiano.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1146\nCPU time usage: 0.312 seconds\nReal time usage: 0.352 seconds\nPreprocessor visited node count: 426/1000000\nPreprocessor generated node count: 2668/1500000\nPost‐expand include size: 9118/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1366/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 9/40\nExpensive parser function count: 11/500\nLua time usage: 0.105/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.51 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Mario Roatta\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Mario Roatta"},{"id":"wk-18","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2753.6,"end":2783.6},"art":"Miguel de Unamuno","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p><b>Miguel de Unamuno y Jugo</b> (Bilbao, 29 settembre 1864 – Salamanca, 31 dicembre 1936) è stato un poeta, filosofo, scrittore, drammaturgo e politico spagnolo di origini basche che, rinnovandoli, ha portato sul piano filosofico i motivi più tipici dell'ispanismo, seppure in opere non sistematiche e quasi sempre di carattere letterario. Canonicamente, viene fatto rientrare nel movimento letterario chiamato Generazione del '98, espressione del modernismo letterario spagnolo.</p>\n<p>Fu anche, dal 1931 al 1933, deputato al Congresso dei Deputati, la camera bassa spagnola, eletto nella circoscrizione di Salamanca.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1204\nCPU time usage: 0.184 seconds\nReal time usage: 0.319 seconds\nPreprocessor visited node count: 116/1000000\nPreprocessor generated node count: 708/1500000\nPost‐expand include size: 5797/2048000 bytes\nTemplate argument size: 944/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 6/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.076/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.66 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Miguel de Unamuno\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Miguel de Unamuno"},{"id":"wk-19","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2864.5,"end":2894.5},"art":"José Antonio Aguirre","lang":"it","wiki":"<div><p><b>José Antonio Aguirre Lekube</b> (Bilbao, 6 marzo 1904 – Parigi, 22 marzo 1960) è stato un politico spagnolo e nazionalista basco.</p>\n\n<p>José Antonio Aguirre fu un militante del PNV e primo lehendakari del Governo basco, nel quale assunse anche la carica di Consigliere della difesa durante la guerra civile spagnola. Durante il suo mandato, il governo basco combatté a fianco della Seconda Repubblica Spagnola e creò un esercito basco (Euzko Gudarostea).</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1196\nCPU time usage: 0.168 seconds\nReal time usage: 0.242 seconds\nPreprocessor visited node count: 35/1000000\nPreprocessor generated node count: 203/1500000\nPost‐expand include size: 964/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.078/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.43 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/José Antonio Aguirre\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"José Antonio Aguirre"},{"id":"wk-20","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":3125.2,"end":3155.2},"art":"Bombardamento di Guernica","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/ca/Bundesarchiv_Bild_183-H25224,_Guernica,_Ruinen.jpg/280px-Bundesarchiv_Bild_183-H25224,_Guernica,_Ruinen.jpg\"></div><br><div>\n<p>La città basca di Guernica è famosa per essere stata la scena di un bombardamento aereo a tappeto - tra i primi e più duri - messi in atto dalla Legione Condor il 26 aprile 1937 con il supporto dell'Aviazione Legionaria, durante la guerra civile spagnola.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1198\nCPU time usage: 0.288 seconds\nReal time usage: 0.361 seconds\nPreprocessor visited node count: 1000/1000000\nPreprocessor generated node count: 5650/1500000\nPost‐expand include size: 20553/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1387/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 21/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.042/10.000 seconds\nLua memory usage: 715 KB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Bombardamento di Guernica\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Bombardamento di Guernica"},{"id":"wk-21","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":4191.8,"end":4221.8},"art":"Brigate internazionali","lang":"it","wiki":"<div>\n\n\n\n<p>Le <b>brigate internazionali</b> erano delle unità militari, costituite da gruppi di volontari stranieri, per appoggiare l'esercito della seconda repubblica spagnola e combattere le forze nazionaliste comandate dal generale Francisco Franco nella guerra civile spagnola.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1202\nCached time: 20170321163448\nCache expiry: 2592000\nDynamic content: false\nCPU time usage: 0.012 seconds\nReal time usage: 0.018 seconds\nPreprocessor visited node count: 1/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 0/2097152 bytes\nTemplate argument size: 0/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 1/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n<!--\nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 0.000 1 -total\n-->\n</div><a href=\"https://it.wikipedia.org/wiki/Brigate internazionali\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Brigate internazionali"},{"id":"wk-22","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":4394.7,"end":4424.7},"art":"Ramón Serrano Súñer","lang":"it","wiki":"<div><p><b>Ramón Serrano Súñer</b> (Cartagena, 12 settembre 1901 – Madrid, 1 settembre 2003) è stato un politico spagnolo, sei volte ministro nei primi governi di Francisco Franco, dove tenne il portafogli degli Interni e poi quello degli Affari Esteri.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1137\nCPU time usage: 0.280 seconds\nReal time usage: 0.313 seconds\nPreprocessor visited node count: 35/1000000\nPreprocessor generated node count: 203/1500000\nPost‐expand include size: 1230/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 11/500\nLua time usage: 0.133/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.43 MB/50 MB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Ramón Serrano Súñer\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Ramón Serrano Súñer"},{"id":"wk-23","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":4630.8,"end":4660.8},"art":"Juan Negrín","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/0/0a/Monumento_a_D._Juan_Negrín_02.JPG/260px-Monumento_a_D._Juan_Negrín_02.JPG\"></div><br><div>\n\n<p><b>Juan Negrín López</b> (Las Palmas, 3 febbraio 1892 – Parigi, 12 novembre 1956) è stato un politico spagnolo.</p>\n<p>È stato capo del governo dal 17 maggio 1937 al 1º aprile 1939.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1283\nCached time: 20170321163840\nCache expiry: 2592000\nDynamic content: false\nCPU time usage: 0.104 seconds\nReal time usage: 0.149 seconds\nPreprocessor visited node count: 804/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 10673/2097152 bytes\nTemplate argument size: 2933/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 13/500\nLua time usage: 0.070/10.000 seconds\nLua memory usage: 2.65 MB/50 MB\n-->\n<!--\nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 134.104 1 -total\n 53.22% 71.364 1 Template:Bio\n 37.95% 50.898 1 Template:Carica_pubblica\n 24.22% 32.486 1 Template:Box_immagine\n 23.19% 31.094 1 Template:Immagine_sinottico\n 8.74% 11.718 1 Template:F\n 7.82% 10.490 1 Template:Avviso\n 3.92% 5.252 1 Template:Categorie_avviso\n 3.38% 4.533 3 Template:Carica_pubblica/Carica\n 1.25% 1.676 1 Template:Icona_lavoro\n-->\n</div><a href=\"https://it.wikipedia.org/wiki/Juan Negrín\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Juan Negrín"},{"id":"wk-24","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":3480,"end":3510},"art":"Battaglia di Belchite","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/79/Belchite_-_Iglesia_de_San_Agustín_-_Fachada01.JPG/260px-Belchite_-_Iglesia_de_San_Agustín_-_Fachada01.JPG\"></div><br><div>\n\n<p>La <b>battaglia di Belchite</b> fu un'operazione militare avvenuta durante la Guerra civile spagnola tra il 24 agosto e il 6 settembre 1937 nella città di Belchite, in Provincia di Saragozza.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1199\nCached time: 20170321161104\nCache expiry: 2592000\nDynamic content: false\nCPU time usage: 0.080 seconds\nReal time usage: 0.116 seconds\nPreprocessor visited node count: 591/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 25835/2097152 bytes\nTemplate argument size: 3366/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.030/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.37 MB/50 MB\n-->\n<!--\nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 90.962 1 -total\n 82.14% 74.718 1 Template:Infobox_conflitto\n 76.04% 69.169 1 Template:Infobox\n 30.73% 27.949 1 Template:Immagine_sinottico\n 17.78% 16.176 1 Template:Campagnabox_Guerra_civile_spagnola\n 15.19% 13.818 1 Template:Campagna\n 13.21% 12.013 1 Template:Navbox\n 11.24% 10.228 4 Template:Infobox_conflitto/tabella\n 7.67% 6.980 2 Template:Bandiera\n 2.19% 1.990 1 Template:Pipetrick\n-->\n</div><a href=\"https://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia di Belchite\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Battaglia di Belchite"}]}

Morire a Madrid

Guerra

 
 
 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor