{"video":[],"contents":[{"id":"wk-0","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":163.5,"end":193.5},"art":"Brescia","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/1/1a/Brescia-Stemma.png/80px-Brescia-Stemma.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Brescia</b> (<i>Brèsa</i>, <i>Brèssa</i> o <i>Brèha</i> in lingua lombarda, variante bresciana) è un comune italiano di 195&nbsp;568 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Lombardia.</p>\n<p>È il secondo comune della regione per popolazione dopo Milano: il suo <i>agglomerato metropolitano</i> conta 672&nbsp;822 abitanti. La sua provincia è la sesta più popolata d'Italia dopo quelle di Roma, Milano, Napoli, Torino e Palermo. È la diciassettesima città più popolosa d'Italia e la sesta non capoluogo di regione.</p>\n<p>Fondata oltre 3200 anni fa ai piedi delle Alpi, Brescia fu la capitale dei galli cenomani e in seguito divenne colonia romana con il nome di Brixia. Fece parte della Repubblica di Venezia, di fatto ancora oggi risente dell' influenza veneta. L'UNESCO ha dichiarato come patrimonio mondiale dell'umanità, facente parte del sito \"Longobardi in Italia: i luoghi del potere\" sia l'area monumentale del foro romano, sia il complesso monastico longobardo di San Salvatore-Santa Giulia, all'interno del quale si trova il Museo della città.</p>\n<p>La città di Brescia è anche soprannominata <i>\"Leonessa d'Italia\"</i> per i dieci giorni di resistenza agli austriaci durante il Risorgimento Italiano (dal 23 marzo al 1º aprile 1849).</p>\n<p>L'<i>Adelchi</i>, tragedia di Alessandro Manzoni, è ambientata a Brescia.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1123\nCPU time usage: 0.320 seconds\nReal time usage: 0.394 seconds\nPreprocessor visited node count: 2516/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 25730/2097152 bytes\nTemplate argument size: 3000/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 17/40\nExpensive parser function count: 8/500\nLua time usage: 0.105/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.42 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 366.350 1 - -total\n 60.79% 222.699 1 - Template:Divisione_amministrativa\n 17.63% 64.602 1 - Template:Coord\n 10.06% 36.843 2 - Template:Divisione_amministrativa/DA\n 8.09% 29.633 1 - Template:Nota_disambigua\n 7.06% 25.866 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 6.91% 25.301 1 - Template:Str_find\n 6.39% 23.405 2 - Template:Cita_web\n 4.74% 17.373 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 4.30% 15.762 23 - Template:DivAmm\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Brescia\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Brescia"},{"id":"wk-1","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":247,"end":277},"art":"Jacky Ickx","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/82/Festival_automobile_international_2013_-_Photocall_-_Jacky_Ickx_-_003.jpg/233px-Festival_automobile_international_2013_-_Photocall_-_Jacky_Ickx_-_003.jpg\"></div><br><div>\n<p><b>Jacky Ickx</b>, pseudonimo di Jacques Bernard Ickx, (Bruxelles, 1º gennaio 1945) è un ex pilota motociclistico e pilota automobilistico belga.</p>\n<p>Ha vinto 8 Gran Premi di Formula 1 e conquistato 25 podî, mancando per due volte il titolo mondiale, nel 1969 e nel 1970, quando arrivò al secondo posto della classifica piloti; in F1 ha gareggiato con Ferrari (1968, e dal 1970 al '73), Brabham (1969), Lotus (1974-75), Williams (1976), Ensign (dal 1976 al '78) e Ligier (1979).</p>\n<p>Ickx è noto soprattutto per la sua elevata versatilità e polivalenza, che gli hanno permesso di trionfare in discipline diverse: nel 1979 è stato campione della serie CanAm con la Lola, nel biennio 1982-83 si laureò campione del mondo sportprototipi, mentre sempre nell'83 ha vinto la Parigi-Dakar. Il suo nome resta particolarmente legato alla 24 Ore di Le Mans, vinta per 6 volte nell'arco di tre lustri, con vetture molto diverse tra loro; ha inoltre conquistato una 6 Ore di Daytona nel 1972, e due volte la 12 Ore di Sebring (1969 e 1972).</p>\n<p>Sua figlia Vanina è anch'essa una pilota.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1207\nCPU time usage: 0.187 seconds\nReal time usage: 0.221 seconds\nPreprocessor visited node count: 1057/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 12198/2097152 bytes\nTemplate argument size: 6524/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 10/40\nExpensive parser function count: 5/500\nLua time usage: 0.045/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.52 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 158.768 1 - -total\n 53.85% 85.502 1 - Template:Sportivo\n 46.09% 73.169 1 - Template:Bio\n 25.22% 40.039 3 - Template:Sportivo/Sport\n 15.18% 24.100 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 9.24% 14.677 1 - Template:Sport_motoristici\n 6.18% 9.807 1 - Template:BEL\n 4.72% 7.491 1 - Template:Bandiera\n 4.13% 6.562 1 - Template:Icona_disciplina_sportiva\n 3.14% 4.981 15 - Template:Sport_motoristici/Formula_1\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Jacky Ickx\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Jacky Ickx"},{"id":"wk-2","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":331,"end":361},"art":"Juan Manuel Fangio","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/8c/Fangio.png/235px-Fangio.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Juan Manuel Fangio</b> (Balcarce, 24 giugno 1911 – Buenos Aires, 17 luglio 1995) è stato un pilota automobilistico argentino, campione del mondo di Formula 1 nel 1951, 1954, 1955, 1956 e 1957.</p>\n<p>Nella massima serie automobilistica disputò un totale di 52 Gran Premi, vincendone 24 e salendo per 35 volte sul podio. Ottenne inoltre 29 pole-position e un totale di 48 partenze dalla prima fila. Il suo record di 5 titoli mondiali resistette per 48 anni e fu eguagliato e superato solamente nel 2002 e 2003, da Michael Schumacher. Detiene a tutt'oggi la più alta percentuale di pole position realizzate in carriera, il pilota argentino è infatti partito in prima posizione nel 55,8% dei Gran Premi disputati; a 46 anni e 41 giorni è inoltre il corridore più anziano ad avere conquistato un titolo mondiale.</p>\n<p>Da molti considerato il più grande pilota di Formula 1 di tutti i tempi aveva uno stile di guida preciso ma allo stesso tempo spettacolare oltre che una profonda conoscenza della meccanica essendo stato coinvolto nel settore delle riparazioni fin da ragazzino. Corridore completo, seppe distinguersi anche in competizioni a ruote coperte, da ricordare i suoi numerosi piazzamenti alla Mille Miglia, la vittoria alla Carrera Panamericana nel 1954, al Nürburgring nel 1955 e alla 12 Ore di Sebring nel 1956 e nel 1957.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1115\nCPU time usage: 0.254 seconds\nReal time usage: 0.325 seconds\nPreprocessor visited node count: 1436/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 22506/2097152 bytes\nTemplate argument size: 11700/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 13/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.072/10.000 seconds\nLua memory usage: 2.41 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 305.788 1 - -total\n 34.70% 106.105 1 - Template:Sportivo\n 26.07% 79.733 1 - Template:Bio\n 19.71% 60.268 3 - Template:Sportivo/Sport\n 11.15% 34.102 1 - Template:Sport_motoristici\n 7.76% 23.733 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 6.59% 20.159 1 - Template:Cita_news\n 5.90% 18.049 1 - Template:Cita_web\n 3.19% 9.746 1 - Template:ARG\n 2.88% 8.810 1 - Template:Quote\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Juan Manuel Fangio\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Juan Manuel Fangio"},{"id":"wk-3","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":418.6,"end":448.6},"art":"Isotta Fraschini","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/bd/Auto_&amp;_Technik_MUSEUM_SINSHEIM_(8)_(6944066668).jpg/260px-Auto_&amp;_Technik_MUSEUM_SINSHEIM_(8)_(6944066668).jpg\"></div><br><div>\n<p>La <b>Isotta Fraschini</b> è una casa automobilistica italiana storicamente nota soprattutto per la produzione di automobili tra le più lussuose e prestigiose della storia.</p>\n<p>Fu fondata a Milano nel 1900 ad opera di Cesare Isotta e dei fratelli Vincenzo, Oreste e Antonio Fraschini e terminò la produzione automobilistica nel 1949.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1197\nCPU time usage: 0.133 seconds\nReal time usage: 0.187 seconds\nPreprocessor visited node count: 496/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 5942/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1154/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.040/10.000 seconds\nLua memory usage: 837 KB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 110.754 1 - Template:Azienda\n100.00% 110.754 1 - -total\n 92.57% 102.529 1 - Template:Infobox\n 32.45% 35.938 3 - Template:Wikidata\n 12.66% 14.019 1 - Template:Band_dip\n 7.54% 8.346 3 - Template:Campo_elenco\n 7.40% 8.196 1 - Template:Bandiera\n 3.51% 3.886 2 - Template:Immagine_sinottico\n 3.12% 3.451 1 - Template:Sigla_dipendenza\n 3.00% 3.328 7 - Template:Naz/ITA\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Isotta Fraschini\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Isotta Fraschini"},{"id":"wk-4","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":726.2,"end":756.2},"art":"Mario Andretti","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/cb/Mario_Andretti_2009_Indy_500_Pole_Day.JPG/224px-Mario_Andretti_2009_Indy_500_Pole_Day.JPG\"></div><br><div>\n<p><b>Mario Andretti</b> (Montona, 28 febbraio 1940) è un pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo sia negli Stati Uniti sia in Europa. È soprannominato Piedone.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1205\nCPU time usage: 0.176 seconds\nReal time usage: 0.224 seconds\nPreprocessor visited node count: 1157/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 13628/2097152 bytes\nTemplate argument size: 6270/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 10/40\nExpensive parser function count: 5/500\nLua time usage: 0.041/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.76 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 212.119 1 - -total\n 42.17% 89.456 1 - Template:Sportivo\n 29.31% 62.182 1 - Template:Bio\n 17.81% 37.774 3 - Template:Sportivo/Sport\n 9.83% 20.842 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 7.94% 16.847 1 - Template:Cita_web\n 6.01% 12.738 2 - Template:Bandiera\n 5.68% 12.054 1 - Template:Sport_motoristici\n 4.44% 9.410 1 - Template:ITA\n 3.84% 8.155 1 - Template:Icona_disciplina_sportiva\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Mario Andretti\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Mario Andretti"},{"id":"wk-5","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1315.7,"end":1345.7},"art":"Ponte Vecchio (Bassano del Grappa)","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/5e/PonteAlpini.jpg/260px-PonteAlpini.jpg\"></div><br><div>\n<p>Il ponte sul Brenta, detto <b>Ponte Vecchio</b>, <b>Ponte di Bassano</b> o <b>Ponte degli Alpini</b>, situato nella città di Bassano del Grappa, in Provincia di Vicenza, è considerato uno dei ponti più caratteristici d'Italia. Costruito interamente in legno e coperto, ha subito numerosi interventi e ricostruzioni dalla sua nascita, documentata nel 1209 da Gerardo Maurisio. L'attuale ponte è basato sul progetto di Andrea Palladio del 1569.</p>\n<p>Il 2 marzo 2014 il Ponte Vecchio viene temporaneamente chiuso poiché considerato instabile e necessitante di ricostruzione.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1133\nCPU time usage: 0.201 seconds\nReal time usage: 0.242 seconds\nPreprocessor visited node count: 611/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 10951/2097152 bytes\nTemplate argument size: 861/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 19/40\nExpensive parser function count: 3/500\nLua time usage: 0.043/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.03 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 160.687 1 - Template:Ponte\n100.00% 160.687 1 - -total\n 26.68% 42.878 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 26.16% 42.029 1 - Template:Wikidata\n 19.34% 31.072 2 - Template:Str_dopo\n 15.70% 25.229 1 - Template:Scollega\n 9.88% 15.872 1 - Template:Band_dip\n 8.78% 14.109 1 - Template:Str_prima\n 8.07% 12.960 1 - Template:Coord\n 5.74% 9.220 1 - Template:Bandiera\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Ponte Vecchio (Bassano del Grappa)\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Ponte Vecchio (Bassano del Grappa)"},{"id":"wk-6","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1680.2,"end":1710.2},"art":"Ernest Hemingway","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><b>Ernest Miller Hemingway</b> (Oak Park, 21 luglio 1899 – Ketchum, 2 luglio 1961) è stato uno scrittore e giornalista statunitense.</p>\n\n<p>Fu autore di romanzi e di racconti brevi.</p>\n<p>Soprannominato <i>Papa</i>, fece parte della comunità di espatriati americani a Parigi durante gli anni venti, conosciuta come \"la Generazione perduta\" e da lui stesso così chiamata nel suo libro di memorie <i>Festa mobile</i>, ispirato da una frase di Gertrude Stein. Condusse una vita sociale turbolenta, si sposò quattro volte e gli furono attribuite varie relazioni sentimentali. Raggiunse già in vita una non comune popolarità e fama, che lo elevarono a mito delle nuove generazioni. Hemingway ricevette il Premio Pulitzer nel 1953 per <i>Il vecchio e il mare</i>, e vinse il Premio Nobel per la letteratura nel 1954.</p>\n<p>Lo stile letterario di Hemingway, caratterizzato dall'essenzialità e asciuttezza paratattiche del linguaggio, e dall'<i>ipòbole</i>, ebbe una significativa influenza sullo sviluppo del Romanzo nel XX secolo. I suoi protagonisti sono tipicamente uomini dall'indole stoica, i quali vengono chiamati a mostrare \"grazia\" in situazioni di disagio (<i>grace under pressure</i>). Molte delle sue opere sono considerate pietre miliari della letteratura americana.</p>\n<p>Di lui è stato scritto:</p>\n\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1225\nCPU time usage: 0.106 seconds\nReal time usage: 0.132 seconds\nPreprocessor visited node count: 118/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 3916/2097152 bytes\nTemplate argument size: 500/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 7/40\nExpensive parser function count: 13/500\nLua time usage: 0.048/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.8 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 83.020 1 - -total\n 94.59% 78.531 1 - Template:Bio\n 5.28% 4.387 1 - Template:Citazione\n 4.34% 3.606 1 - Template:Premio\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Ernest Hemingway\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Ernest Hemingway"},{"id":"wk-7","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1983.8,"end":2013.8},"art":"Fiat 500 \"Topolino\"","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/2/2a/1936Fiat500CoupeTopolino.jpg/260px-1936Fiat500CoupeTopolino.jpg\"></div><br><div>\n<p>La <b>Fiat 500</b>, meglio conosciuta come \"<b>Topolino</b>\", è un'automobile utilitaria della casa torinese, prodotta dal 1936 al 1955.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1125\nCPU time usage: 0.093 seconds\nReal time usage: 0.107 seconds\nPreprocessor visited node count: 317/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 2843/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1165/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 9/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.005/10.000 seconds\nLua memory usage: 484 KB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 46.872 1 - Template:Auto\n100.00% 46.872 1 - -total\n 51.82% 24.287 1 - Template:Str_≥_len\n 16.93% 7.935 1 - Template:Bandiera\n 6.52% 3.058 5 - Template:Naz/ITA\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Fiat 500 \" topolino\"\"=\"\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Fiat 500 \"Topolino\""},{"id":"wk-8","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2436.5,"end":2466.5},"art":"Radicofani","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/f/f5/Radicofani-Stemma.png/80px-Radicofani-Stemma.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Radicofani</b> (pronuncia <i>Radicòfani</i>) è un comune italiano di 1&nbsp;125 abitanti della provincia di Siena, in Toscana, noto perché ne ebbe la signoria Ghino di Tacco.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1145\nCPU time usage: 0.310 seconds\nReal time usage: 0.387 seconds\nPreprocessor visited node count: 2533/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 26186/2097152 bytes\nTemplate argument size: 3442/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 17/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.084/10.000 seconds\nLua memory usage: 943 KB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 265.071 1 - -total\n 91.04% 241.328 1 - Template:Divisione_amministrativa\n 21.27% 56.380 1 - Template:Coord\n 14.41% 38.200 2 - Template:Divisione_amministrativa/DA\n 10.02% 26.560 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 8.91% 23.607 1 - Template:F\n 7.45% 19.739 1 - Template:Avviso\n 7.10% 18.816 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 6.24% 16.543 23 - Template:DivAmm\n 5.54% 14.695 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi/ITA\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Radicofani\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Radicofani"},{"id":"wk-9","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2921.5,"end":2951.5},"art":"Tazio Nuvolari","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/8/87/TazioNuvolari.jpg/219px-TazioNuvolari.jpg\"></div><br><div>\n\n<p><b>Tazio Giorgio Nuvolari</b> (Castel d'Ario, 16 novembre 1892 – Mantova, 11 agosto 1953) è stato un pilota motociclistico e pilota automobilistico italiano. La sua carriera sportiva abbraccia un trentennio dal 1920 al 1950, con l'interruzione di oltre sei anni a causa del secondo conflitto mondiale. La carriera di quello che sarà ricordato dalla stampa e dagli appassionati con gli pseudonimi di <i>\"Mantovano volante\"</i> e di <i>\"Nivola\"</i>, fu tutt'altro che in discesa. Nei primi anni di corse Nuvolari dovette superare molte difficoltà e inseguire per lungo tempo quei successi che non volevano arrivare.</p>\n<p>Nuvolari è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi piloti della storia dell'automobilismo mondiale ed è ancora oggi ricordato e ammirato per le sue molte e speciali qualità, nonché per le sue doti umane.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1143\nCPU time usage: 0.266 seconds\nReal time usage: 0.321 seconds\nPreprocessor visited node count: 1042/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 12040/2097152 bytes\nTemplate argument size: 5986/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 10/40\nExpensive parser function count: 13/500\nLua time usage: 0.064/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.58 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 302.827 1 - -total\n 36.71% 111.168 1 - Template:Sportivo\n 34.51% 104.507 1 - Template:Bio\n 16.67% 50.481 3 - Template:Sportivo/Sport\n 11.12% 33.685 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 5.76% 17.436 1 - Template:Sport_motoristici\n 3.92% 11.881 1 - Template:ITA\n 3.15% 9.527 1 - Template:Bandiera\n 2.72% 8.235 1 - Template:Icona_disciplina_sportiva\n 1.81% 5.485 9 - Template:Sport_motoristici/Formula_Grand_Prix\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Tazio Nuvolari\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Tazio Nuvolari"},{"id":"wk-10","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":3102.7,"end":3132.7},"art":"Passo della Futa","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/71/FirenzuolaPassoFuta1.JPG/260px-FirenzuolaPassoFuta1.JPG\"></div><br><div>\n<p>Il <b>passo della Futa</b> è un valico dell'Appennino tosco-romagnolo, altitudine 903 m s.l.m., sito in provincia di Firenze, nel comune di Firenzuola. È attraversato dalla ex strada statale 65 della Futa (ora strada regionale 65) nei pressi dell'incrocio, pochi metri a nord del valico, con la strada provinciale 116 di Cornacchiaia per Firenzuola. Separa la vallata del Mugello dalla vallata del fiume Santerno.<br>\nIl passo della Raticosa si trova a pochi chilometri di distanza ed è anch'esso nel comune di Firenzuola.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1222\nCPU time usage: 0.097 seconds\nReal time usage: 0.137 seconds\nPreprocessor visited node count: 699/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 12814/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1273/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 14/40\nExpensive parser function count: 4/500\nLua time usage: 0.026/10.000 seconds\nLua memory usage: 765 KB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 96.173 1 - Template:Valico\n100.00% 96.173 1 - -total\n 52.04% 50.051 1 - Template:Coord\n 22.22% 21.372 2 - Template:Band_div\n 21.18% 20.369 1 - Template:IT-TOS\n 11.41% 10.969 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 10.19% 9.796 4 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 9.32% 8.959 3 - Template:Divisione_amministrativa/Voci\n 8.01% 7.706 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi/ITA\n 7.06% 6.793 3 - Template:Divisione_amministrativa/Voci/ITA\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Passo della Futa\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Passo della Futa"},{"id":"wk-11","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1041.7,"end":1071.7},"art":"Enzo Ferrari","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/0/03/Enzo_Ferrari.jpg/250px-Enzo_Ferrari.jpg\"></div><br><div>\n\n\n<p><b>Enzo Anselmo Ferrari</b> (Modena, 18 febbraio 1898 – Modena, 14 agosto 1988) è stato un imprenditore, ingegnere e pilota automobilistico italiano, fondatore della casa automobilistica che porta il suo nome, la cui sezione sportiva, la Scuderia Ferrari, conquistò, lui vivente, 9 campionati del mondo piloti di Formula 1 e 15 totali.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1140\nCPU time usage: 0.218 seconds\nReal time usage: 0.275 seconds\nPreprocessor visited node count: 816/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 7696/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1128/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 9/40\nExpensive parser function count: 10/500\nLua time usage: 0.066/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.62 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 207.070 1 - -total\n 41.66% 86.272 1 - Template:Bio\n 39.37% 81.519 1 - Template:Sportivo\n 15.97% 33.078 1 - Template:Nota_disambigua\n 15.90% 32.927 3 - Template:Sportivo/Sport\n 13.90% 28.774 1 - Template:Str_find\n 13.36% 27.672 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 5.75% 11.912 1 - Template:Icona_disciplina_sportiva\n 4.57% 9.460 1 - Template:ITA\n 3.61% 7.473 1 - Template:Bandiera\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Enzo Ferrari\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Enzo Ferrari"},{"id":"wk-12","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1495.6,"end":1525.6},"art":"Ferrara","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/10/CoA_Città_di_Ferrara.svg/80px-CoA_Città_di_Ferrara.svg.png\"></div><br><div>\n\n\n<p><b>Ferrara</b> (<i>Fràra</i> <span title=\"Questa è una trascrizione IPA della pronuncia. Vedere l'alfabeto fonetico internazionale.\" class=\"IPA\">['fra:ra]</span> in dialetto ferrarese) è un comune italiano di 133.492 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Emilia-Romagna. L'area metropolitana della città, individuata con la metodologia del Functional Urban Regions, conta 264.885 abitanti. Situata nella bassa pianura emiliana, la città di Ferrara sorge sulle sponde del Po di Volano, che separa la città medioevale dal primitivo borgo di San Giorgio e delimita il confine con i nuovi insediamenti contemporanei a sud delle mura. Ferrara gode di un periodo aureo quando nel Basso Medioevo e nel Rinascimento, sotto il governo della famiglia degli Este, viene trasformata in un centro artistico di grande importanza non solo italiano ma anche europeo, arrivando ad ospitare personalità come Ludovico Ariosto e Torquato Tasso, Niccolò Copernico e Paracelso, Andrea Mantegna e Tiziano, Giovanni Pico della Mirandola e Pietro Bembo. Durante il Rinascimento a Ferrara si realizza una delle più importanti progettazioni urbanistiche della storia europea moderna, l'Addizione Erculea, il primo esempio di pianificazione ragionata degli spazi urbani, commissionata nel 1484 dal duca Ercole I d'Este (da cui prende il nome) all'architetto Biagio Rossetti. La nuova parte della città viene chiamata Arianuova, sia per la sua collocazione esterna al vecchio asse del castello medievale, sia perché connotata fino alla fine del XIX secolo da ampie aree verdi prive di edifici, dette \"orti e giardini\", interne alle nuove possenti mura rossettiane. Grazie a quest'opera architettonica Ferrara viene considerata dagli studiosi <i>la prima città moderna d'Europa</i>.</p>\n<p>L'UNESCO le conferisce il titolo di patrimonio mondiale dell'umanità per la prima volta nel 1995 come città del Rinascimento e successivamente, nel 1999, riceve un ulteriore riconoscimento per il delta del Po e per le delizie estensi. Ferrara inoltre è una dei 4 capoluoghi di provincia (assieme a Bergamo, Lucca e Grosseto), il cui centro storico è rimasto quasi completamente circondato dalle mura che, a loro volta, hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario nel corso dei secoli. Ferrara, con Pisa e Ravenna, è anche una delle prime <i>città del silenzio</i> citata nelle Laudi di Gabriele D'Annunzio.</p>\n<p>Ferrara è antica sede universitaria (Università degli Studi di Ferrara) e sede arcivescovile (arcidiocesi di Ferrara-Comacchio). Ospita importanti centri culturali: la Pinacoteca Nazionale di palazzo dei Diamanti, il museo Archeologico Nazionale, il museo del Risorgimento e della Resistenza, il museo d'arte moderna e contemporanea Filippo de Pisis, il museo della Cattedrale, il museo Giovanni Boldini, il museo dell'ebraismo italiano e della Shoah e numerosi altri musei.</p>\n<p>La città contemporanea poggia su un'economia basata sulla produzione agricola e industriale che ne fanno un centro di primaria importanza grazie alla presenza di numerosi impianti industriali presenti nell'area del petrolchimico e della piccola e media impresa. I settori più rappresentativi sono quelli dell'industria chimica, dell'industria metalmeccanica, dell'elettrotecnica e dell'industria tessile e alimentare. Inoltre le reti stradali e ferroviarie la inseriscono all'interno del circuito commerciale sia regionale che nazionale grazie alla presenza di adeguate infrastrutture come l'autostrada A13, lo scalo merci della stazione ferroviaria e gli scali portuali situati a Pontelagoscuro che collegano la città al fiume Po e al mare Adriatico.</p>\n<p>Ferrara inoltre è uno dei pochi siti italiani in cui si faccia uso dell’energia geotermica per la produzione di acqua calda e calore che va ad alimentare la rete di teleriscaldamento della città.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1147\nCPU time usage: 0.434 seconds\nReal time usage: 0.538 seconds\nPreprocessor visited node count: 2600/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 27676/2097152 bytes\nTemplate argument size: 4305/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 17/40\nExpensive parser function count: 12/500\nLua time usage: 0.142/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.16 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 373.431 1 - -total\n 78.44% 292.902 1 - Template:Divisione_amministrativa\n 26.31% 98.234 1 - Template:Coord\n 14.30% 53.415 2 - Template:Divisione_amministrativa/DA\n 10.53% 39.328 1 - Template:Nd\n 10.26% 38.324 1 - Template:F\n 8.85% 33.039 1 - Template:Str_find\n 8.11% 30.288 1 - Template:Avviso\n 7.14% 26.664 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 6.59% 24.624 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrara\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Ferrara"},{"id":"wk-13","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":2679.2,"end":2709.2},"art":"Siena","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/46/Siena-Stemma.png/80px-Siena-Stemma.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Siena</b> (IPA: <span title=\"Questa è una trascrizione IPA della pronuncia. Vedere l'alfabeto fonetico internazionale.\" class=\"IPA\">/ˈsjɛna/</span>) è un comune italiano di 52.774 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Toscana.</p>\n<p>La città è universalmente conosciuta per il suo ingente patrimonio storico, artistico, paesaggistico e per la sua sostanziale unità stilistica dell'arredo urbano medievale, nonché per il celebre Palio.</p>\n<p>Per tali meriti, nel 1995 il suo centro storico è stato insignito dall'UNESCO del titolo di Patrimonio dell'Umanità.</p>\n<p>Nella città ha sede la Banca Monte dei Paschi di Siena, fondata nel 1472 e dunque la più antica banca in attività nonché la più longeva al mondo.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1226\nCPU time usage: 0.180 seconds\nReal time usage: 0.246 seconds\nPreprocessor visited node count: 2439/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 24091/2097152 bytes\nTemplate argument size: 2684/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 17/40\nExpensive parser function count: 8/500\nLua time usage: 0.054/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.04 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 171.700 1 - -total\n 82.60% 141.822 1 - Template:Divisione_amministrativa\n 22.49% 38.618 1 - Template:Coord\n 13.35% 22.922 2 - Template:Divisione_amministrativa/DA\n 10.24% 17.575 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 10.04% 17.233 1 - Template:Nota_disambigua\n 8.62% 14.797 1 - Template:Str_find\n 6.30% 10.813 6 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 6.25% 10.728 1 - Template:Avvisounicode\n 5.74% 9.850 23 - Template:DivAmm\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Siena\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Siena"},{"id":"wk-14","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":3002.4,"end":3032.4},"art":"Firenze","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/a/ae/FlorenceCoA.svg/80px-FlorenceCoA.svg.png\"></div><br><div>\n\n<p><b>Firenze</b> (IPA: <span title=\"Questa è una trascrizione IPA della pronuncia. Vedere l'alfabeto fonetico internazionale.\" class=\"IPA\">[fiˈrεnʦe]</span>; <span class=\"noprint\"><span class=\"unicode audiolink\">pronuncia</span></span>; <i>Fiorenza</i>, <span title=\"Questa è una trascrizione IPA della pronuncia. Vedere l'alfabeto fonetico internazionale.\" class=\"IPA\">[fjoˈrεnʦa]</span>, in italiano poetico medievale, <i>Florentia</i> in latino) è un comune italiano di 380.226 abitanti, capoluogo della Toscana e centro della propria città metropolitana, con una popolazione di circa 1.010.000 abitanti. È l'ottavo comune italiano per popolazione e il primo della Regione Toscana.</p>\n<p>La città di Firenze è il cuore dell'Area metropolitana Firenze - Prato - Pistoia, una conurbazione che conta oltre 1&nbsp;520&nbsp;000 abitanti.</p>\n<p>Nel Medioevo è stato un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario. Nell'età moderna ha ricoperto il ruolo di capitale del Granducato di Toscana, dal 1569 al 1859, con il governo delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Fu capitale d'Italia dal 1865 al 1871, dopo l'unificazione del Paese (1861).</p>\n<p>Importante centro universitario e patrimonio dell'umanità UNESCO, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei - tra cui il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1124\nCPU time usage: 0.364 seconds\nReal time usage: 0.443 seconds\nPreprocessor visited node count: 2420/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 28579/2097152 bytes\nTemplate argument size: 4526/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 17/40\nExpensive parser function count: 9/500\nLua time usage: 0.121/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.55 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 413.952 1 - -total\n 64.37% 266.476 1 - Template:Divisione_amministrativa\n 18.92% 78.313 1 - Template:Coord\n 8.41% 34.812 2 - Template:Divisione_amministrativa/DA\n 8.09% 33.495 2 - Template:Cita_web\n 7.14% 29.569 1 - Template:Mappa_di_localizzazione_con_test\n 4.30% 17.812 4 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi\n 3.84% 15.883 23 - Template:DivAmm\n 3.63% 15.017 1 - Template:Avvisounicode\n 3.43% 14.209 4 - Template:Divisione_amministrativa/Stemmi/ITA\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Firenze\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Firenze"}]}

Il paese delle Mille Miglia

Palinsesto giornaliero

 
 
 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor