{"video":[],"contents":[{"id":"wk-0","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":75,"end":105},"art":"India","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/41/Flag_of_India.svg/125px-Flag_of_India.svg.png\"></div><br><div>\n\n\n<p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n<p>L'<b>India</b> (hindi: भारत Bhārat), ufficialmente <b>Repubblica dell'India</b> (Hindi: भारत गणराज्य Bhārat Gaṇarājya), è uno Stato dell'Asia meridionale, con capitale Nuova Delhi. È il settimo paese per estensione geografica al mondo (3.287.263 km²) e il secondo più popolato, con 1.175.000.000 abitanti (censimento 2012). È bagnato dall'oceano Indiano a sud, dal mar Arabico a ovest e dal golfo del Bengala a est. Possiede una linea costiera che si snoda per 7.517 km. Confina con il Pakistan a ovest, Cina, Nepal e Bhutan a nord-est, e Bangladesh e Birmania ad est. I suoi vicini prossimi, separati dell'oceano Indiano, sono lo Sri Lanka a sud-est e le Maldive a sud-ovest.</p>\n<p>Sede della civiltà della valle dell'Indo e regione di rotte commerciali storiche e di vasti imperi, il subcontinente indiano è stato identificato con il suo commercio e la ricchezza culturale per gran parte della sua lunga storia. Quattro grandi religioni del mondo, l'Induismo, il Buddismo, il Giainismo e il Sikhismo, sono nate qui, mentre lo Zoroastrismo, l'Ebraismo, il Cristianesimo e l'Islam arrivarono entro il primo millennio d.C. dando forma nella regione a una grandissima diversità culturale. Gradualmente annessa alla Compagnia britannica delle Indie Orientali dai primi decenni del XVIII secolo e colonizzata dal Regno Unito dalla metà del XIX secolo, l'India è diventata un moderno Stato nazionale nel 1947, dopo una lotta per l'indipendenza che è stata caratterizzata da una diffusa resistenza non violenta guidata da Gandhi.</p>\n<p>L'India è la dodicesima più grande economia del mondo in termini nominali, e la quarta in termini di potere d'acquisto. Riforme economiche hanno trasformato il paese nella seconda economia a più rapida crescita (è uno dei quattro Paesi a cui ci si riferisce con l'acronimo BRIC), ma nonostante ciò il Paese soffre ancora di alti livelli di povertà, analfabetismo e malnutrizione. Società pluralistica, multilingue e multietnica, l'India è altresì ricca sul piano naturale, con un'ampia diversità di fauna selvatica e di habitat protetti.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1201\nCPU time usage: 0.315 seconds\nReal time usage: 0.367 seconds\nPreprocessor visited node count: 964/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 18080/2097152 bytes\nTemplate argument size: 2966/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 9/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.095/10.000 seconds\nLua memory usage: 3.06 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 324.765 1 - -total\n 41.48% 134.699 1 - Template:Stato\n 19.47% 63.236 10 - Template:Cita_web\n 18.51% 60.102 1 - Template:Coord\n 8.54% 27.729 1 - Template:Nota_disambigua\n 7.69% 24.972 1 - Template:Str_find\n 3.36% 10.923 2 - Template:Bandiera\n 2.18% 7.072 1 - Template:Scala_paese\n 1.88% 6.098 1 - Template:GBR\n 1.54% 5.006 1 - Template:Avvisounicode\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/India\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"India"},{"id":"wk-1","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":115.6,"end":145.6},"art":"Parco nazionale di Kaziranga","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/9b/Assam_042_yfb_edit.jpg/260px-Assam_042_yfb_edit.jpg\"></div><br><div>\n<p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n\n<p>Il <b>Parco nazionale di Kaziranga</b> (assamese: কাজিৰঙা ৰাষ্ট্ৰীয় উদ্যান, <i>Kazirônga Rastriyô Uddan</i>, pronunciato <span class=\"noprint\"><span class=\"unicode audiolink\">/kaziɹɔŋga ɹastɹijɔ udːan/</span></span>) è un parco nazionale situato nei distretti di Golaghat e Nagaon dell'Assam, in India.<br>\nÈ un patrimonio dell'umanità, ed ospita due terzi dei rinoceronti indiani del mondo. Kaziranga ha la più alta densità di popolazione di tigri del Bengala, e venne dichiarata <i>Tiger Reserve</i> nel 2006. Il parco ha numerosi esemplari di elefanti indiani, bufali indiani e barasinga. Kaziranga è stato riconosciuto come Important Bird Area dal Birdlife International. Il parco ha ottenuto un grande successo nella conservazione di vita selvatica se paragonato ad altre aree protette dell'India. Si trova sul lato orientale dell'hotspot di biodiversità dell'Himalaya orientale.</p>\n<p>Kaziranga è un'ampia prateria di <i>Saccharum ravennae</i>, terreni paludosi ed una fitta foresta equatoriale in cui si incrociano quattro importanti fiumi, tra cui il Brahmaputra, ed altri numerosi piccoli fiumiciattoli. Kaziranga è stato oggetto di numerosi libri, documentari e canzoni. Il parco ha celebrato il centenario nel 2005 essendo stato inaugurato nel 1905 come riserva forestale.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1135\nCPU time usage: 0.276 seconds\nReal time usage: 0.422 seconds\nPreprocessor visited node count: 779/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 10070/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1288/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.068/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.58 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 399.890 1 - -total\n 32.81% 131.212 1 - Template:UNESCO\n 15.57% 62.243 1 - Template:Coord\n 9.53% 38.107 1 - Template:Area_protetta\n 6.58% 26.312 2 - Template:Lingue\n 5.56% 22.242 1 - Template:Cita_news\n 5.52% 22.074 2 - Template:En\n 4.01% 16.043 1 - Template:Band_dip\n 3.60% 14.397 1 - Template:Fr\n 2.58% 10.298 2 - Template:DivAmmW\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Parco nazionale di Kaziranga\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Parco nazionale di Kaziranga"},{"id":"wk-2","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":193.6,"end":223.6},"art":"Panthera tigris","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n\n\n<p>La <b>tigre</b> (<i><b>Panthera tigris</b></i> <span style=\"font-variant: small-caps\">Linnaeus</span>, 1758) è un mammifero della famiglia dei felidi. Con un peso che può arrivare fino a 300&nbsp;kg, la tigre è il più grande dei cosiddetti \"grandi felini\" che costituiscono il genere <i>Panthera</i> (tigre, leone, giaguaro, leopardo e leopardo delle nevi), ed è l'unico felide moderno a raggiungere le dimensioni dei più grandi felidi preistorici. È un cosiddetto predatore alfa, ovvero si colloca all'apice della catena alimentare, non avendo predatori in natura, a parte l'uomo. Oltre che dalle dimensioni notevoli, è caratterizzata dalla particolare colorazione del mantello striato che serve a \"spezzare\" otticamente la figura dell'animale; il disegno del mantello varia leggermente da sottospecie a sottospecie. Vi sono tuttavia delle varianti al colore del mantello, principalmente nella sottospecie nominale <i>Panthera tigris tigris</i> (tigre indiana \"del Bengala\"), la più comune tra queste è quella con strisce nere su sfondo bianco.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1117\nCPU time usage: 0.273 seconds\nReal time usage: 0.401 seconds\nPreprocessor visited node count: 776/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 13295/2097152 bytes\nTemplate argument size: 2379/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.034/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.5 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 368.792 1 - -total\n 18.97% 69.963 1 - Template:Tassobox\n 18.05% 66.553 1 - Template:IUCN\n 17.35% 63.980 1 - Template:Cita_testo\n 4.94% 18.203 1 - Template:Come_leggere_il_tassobox\n 2.51% 9.239 1 - Template:Tassobox/Categoria\n 2.25% 8.313 2 - Template:Cita_web\n 1.80% 6.621 1 - Template:Statocons_in_pericolo\n 1.73% 6.386 1 - Template:Tassobox/Categoria/Animalia\n 1.70% 6.272 1 - Template:Avvisounicode\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Panthera tigris\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Panthera tigris"},{"id":"wk-3","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":361,"end":391},"art":"Rhinoceros unicornis","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>Il <b>rinoceronte indiano</b> (<i><b>Rhinoceros unicornis</b></i>, <small>Linnaeus, 1758</small>) è un grosso mammifero perissodattilo che vive in Nepal ed in Assam, in India. È confinato alle praterie di erba alta ed alle foreste delle colline ai piedi dell'Himalaya. Il rinoceronte indiano può correre alla velocità di 40 km/h per brevi periodi di tempo ed è anche un buon nuotatore. Ha udito ed olfatto eccellenti, ma ha vista relativamente scarsa.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1120\nCPU time usage: 0.134 seconds\nReal time usage: 0.161 seconds\nPreprocessor visited node count: 487/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 5649/2097152 bytes\nTemplate argument size: 912/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 87.550 1 - Template:Tassobox\n100.00% 87.550 1 - -total\n 56.08% 49.095 1 - Template:Come_leggere_il_tassobox\n 11.48% 10.051 1 - Template:Tassobox/Categoria\n 6.74% 5.903 1 - Template:Tassobox/Categoria/Animalia\n 3.95% 3.461 5 - Template:Tassobox/Colore\n 2.68% 2.347 1 - Template:Statocons_vulnerabile\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Rhinoceros unicornis\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Rhinoceros unicornis"},{"id":"wk-4","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":579.6,"end":609},"art":"Elephas maximus indicus","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>L'<b>elefante indiano</b> (<i><b>Elephas maximus indicus</b></i> <span style=\"font-variant: small-caps\">Cuvier</span>, 1978) è la più comune delle quattro sottospecie di elefante asiatico. Deve il nome all'India, il Paese nel quale è maggiormente diffuso e dove si trova il 50% degli elefanti asiatici allo stato brado esistenti al mondo ed il 20% di quelli ammaestrati.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1137\nCPU time usage: 0.210 seconds\nReal time usage: 0.267 seconds\nPreprocessor visited node count: 640/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 10838/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1284/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.041/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.41 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 240.908 1 - -total\n 33.52% 80.762 1 - Template:Tassobox\n 31.98% 77.031 2 - Template:Cita_testo\n 31.49% 75.865 1 - Template:IUCN\n 8.15% 19.639 1 - Template:Come_leggere_il_tassobox\n 7.66% 18.455 1 - Template:Tassobox/Categoria\n 5.99% 14.431 1 - Template:Tassobox/Categoria/Animalia\n 3.79% 9.135 1 - Template:Statocons_in_pericolo\n 2.94% 7.080 4 - Template:Tassobox/Colore\n 2.87% 6.912 1 - Template:MSW3\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Elephas maximus indicus\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Elephas maximus indicus"},{"id":"wk-5","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1543.9,"end":1573.9},"art":"Anser indicus","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>L'<b>oca indiana</b> (<i><b>Anser indicus</b></i>) è un'oca che nidifica in Asia centrale in colonie di migliaia di esemplari nei pressi dei laghi montani. Depone 3-8 uova in un nido sul suolo.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1222\nCPU time usage: 0.079 seconds\nReal time usage: 0.100 seconds\nPreprocessor visited node count: 436/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 6111/2097152 bytes\nTemplate argument size: 904/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 41.013 1 - Template:Tassobox\n100.00% 41.013 1 - -total\n 38.52% 15.797 1 - Template:Come_leggere_il_tassobox\n 17.93% 7.352 1 - Template:Tassobox/Categoria\n 12.61% 5.170 1 - Template:Tassobox/Categoria/Animalia\n 6.44% 2.641 5 - Template:Tassobox/Colore\n 4.36% 1.787 1 - Template:Statocons_rischio_minimo\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Anser indicus\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Anser indicus"},{"id":"wk-6","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1783.8,"end":1813.8},"art":"Ganesha","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p>Presso la religione induista, <b>Ganesha</b> o <b>Ganesh</b> (Sanscrito गणेश IAST <span class=\"Unicode\" style=\"font-family: Code2000, TITUS Cyberbit Basic, Doulos SIL, Chrysanthi Unicode, Arial Unicode MS, Bitstream Cyberbit, Bitstream Vera, Gentium, GentiumAlt, Lucida Sans Unicode; font-family &nbsp;:inherit;\">Gaṇeśa</span>) è una delle rappresentazioni di dio più conosciute e venerate; figlio primogenito di Śiva e Parvati, viene raffigurato con una testa di elefante provvista di una sola zanna, ventre pronunciato e quattro braccia, mentre cavalca o viene servito da un topo, suo veicolo. Spesso è rappresentato seduto, con una gamba sollevata da terra e ripiegata sull'altra, nella posizione della Lalitasana. Tipicamente, il suo nome è preceduto dal titolo di rispetto induista, <i>Shri</i>.</p>\n<p>Il culto di Ganesha è molto diffuso, anche al di fuori dell'India; i devoti di Ganesha si chiamano <i>Ganapatya</i>.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1201\nCPU time usage: 0.070 seconds\nReal time usage: 0.098 seconds\nPreprocessor visited node count: 184/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 3995/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1329/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 3/500\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 35.349 1 - -total\n 57.05% 20.167 1 - Template:NN\n 50.15% 17.726 1 - Template:Avviso\n 31.87% 11.267 1 - Template:Avvisounicode\n 21.75% 7.687 1 - Template:Categorie_avviso\n 10.44% 3.689 1 - Template:Unicode\n 7.43% 2.626 1 - Template:Icona_lavoro\n 6.59% 2.329 1 - Template:Argomenti_avviso\n 4.62% 1.635 1 - Template:Unicode_fonts\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Ganesha\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Ganesha"}]}
thumbnail
Sorry, due to copyright restrictions this video is only available for Italy
 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor