{"video":[],"contents":[{"id":"gm-0","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":27,"end":57},"zoom":8,"mapType":"roadmap","ind":"Khumbu Glacier, Khumjung, Eastern Region, Nepal","loc":{"lat":"27.97","lng":"86.83"}},{"id":"wk-1","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":85,"end":115},"art":"Everest","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/bf/Mt._Everest_from_Gokyo_Ri_November_5,_2012_Cropped.jpg/250px-Mt._Everest_from_Gokyo_Ri_November_5,_2012_Cropped.jpg\"></div><br><div>\n\n\n\n<p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n<p>Il <b>monte Everest</b> è la più alta vetta della Terra, la sua altezza è di <span style=\"white-space:nowrap; display:inline-block\">8 848&amp;nbsp;m</span> s.l.m.. È situato nella catena dell'Himalaya, al confine tra la Cina e il Nepal.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.456 seconds\nReal time usage: 1.083 seconds\nPreprocessor visited node count: 2236/1000000\nPreprocessor generated node count: 10130/1500000\nPost-expand include size: 24306/2048000 bytes\nTemplate argument size: 5612/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 29/40\nExpensive parser function count: 1/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Everest\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Everest"},{"id":"wk-2","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":760,"end":789},"art":"Namche Bazar","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/ef/NamcheBazar1.jpg/260px-NamcheBazar1.jpg\"></div><br><div>\n\n\n\n<p><b>Namche Bazar</b> (in nepalese ?????? ????, scritto anche <b>Namche Bazaar</b>) è un villaggio del Nepal sud-orientale, nella zona amministrativa di Sagarmatha, posto ai piedi dell'Himalaya a 3.440 metri di altitudine.</p>\n<p>Nel censimento del 1991 aveva 1.647 residenti, ma attualmente (2009) la popolazione è stimata in ca. 800 abitanti.</p>\n<p>Il villaggio ospita la sede del Parco nazionale di Sagarmatha, che comprende molte celebri cime Himalayane. Vi è inoltre un posto di polizia e una caserma dell'esercito nepalese.</p>\n<p>Il sabato mattina vi ha luogo un tradizionale mercato in cui gli abitanti dell'area vendono le loro mercanzie ai residenti di Namche Bazar e ai turisti. Il villaggio dispone di alcuni <i>internet-cafés</i>, facendone uno dei pochi luoghi di quest'area del Nepal in cui si può avere accesso a internet.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.476 seconds\nReal time usage: 0.556 seconds\nPreprocessor visited node count: 2534/1000000\nPreprocessor generated node count: 18399/1500000\nPost-expand include size: 28158/2048000 bytes\nTemplate argument size: 4438/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 19/40\nExpensive parser function count: 10/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Namche Bazar\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Namche Bazar"},{"id":"wk-3","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":225,"end":255},"art":"Sherpa","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/10/Sherpa.jpg/260px-Sherpa.jpg\"></div><br><div>\n<p>Gli <b>sherpa</b> sono un gruppo etnico delle montagne del Nepal con una popolazione complessiva nel 2002 di 154.622 individui, di cui 129.771 parlavano la lingua sherpa. Per estensione il nome sherpa si applica alle guide ed ai portatori di alta quota ingaggiati per le spedizioni himalayane.</p>\n<p>Negli ultimi anni tale termine viene usato per indicare anche i funzionari che preparano gli incontri internazionali tra capi di stato o di governo e che stilano le bozze delle conclusioni. Il loro lavoro è il più oneroso, mentre il merito degli accordi spetta ai governanti. Lo stesso accade nelle spedizioni in alta quota dove gli sherpa trasportano i carichi più pesanti e mettono in sicurezza i percorsi consentendo agli alpinisti di raggiungere le vette.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.212 seconds\nReal time usage: 0.242 seconds\nPreprocessor visited node count: 445/1000000\nPreprocessor generated node count: 3053/1500000\nPost-expand include size: 3024/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1028/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 9/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Sherpa\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Sherpa"},{"id":"wk-4","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":317,"end":347},"art":"Lukla","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p><b>Lukla</b> è una città nella zona del Khumbu, nel nordest del Nepal, situata a 2860 metri di altezza. È molto popolare tra gli escursionisti e arrampicatori, essendo l'unico accesso per coloro che vogliono visitare questa parte dell'Himalaya. In questa regione ci sono le montagne più alte della terra, compreso il Monte Everest. Anche se Lukla significa “luogo con molte capre e pecore”, si trovano pochi di questi animali nella zona al giorno d'oggi.</p>\n<p>Nella sua unica strada c'è una grande varietà di pensioni e negozi che forniscono rifornimenti, attrezzature per il trekking e anche attrezzature specializzate per l'alpinismo. Da Lukla si diramano diversi sentieri che portano alle montagne, fra loro quello che conduce al campo base dell'Everest che passa per Namche Bazaar, nel Sagarmatha National Park e poi per Tengboche, Dingboche e Gorak Shep, e quello che conduce a Gokyo con i suoi laghi che passa anche lui per Namche Bazaar prima di girare verso ovest.</p>\n<p>Da Lukla, per raggiungere Nanche Bazaar, situata a 3440 metri di altezza, la maggior parte delle persone impiegano due giorni, per permettere un miglior acclimatamento, per poi continuare per uno dei sentieri che portano più in alto.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.144 seconds\nReal time usage: 0.169 seconds\nPreprocessor visited node count: 414/1000000\nPreprocessor generated node count: 2948/1500000\nPost-expand include size: 4288/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1060/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 13/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Lukla\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Lukla"},{"id":"tx-5","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":488,"end":518},"title":"Tanka","text":"<p>Tanka</p>\n\n<p><span style=\"line-height:1.6em\">Pittura religiosa tibetana realizzata generalmente su rotoli di tessuto (soprattutto seta) che possono essere sospesi alle pareti dei templi o portati con s&amp;eacute; dai devoti; i soggetti, che rispondono a complesse e rigorose regole formali, ne fanno oggetto di meditazione nel culto buddhista.</span></p>\n\n<p>Da Enciclopedia Treccani on line</p>\n\n<p>http://www.treccani.it/enciclopedia/tanka/</p>\n"},{"id":"wk-6","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":550,"end":580},"art":"Edmund Hillary","lang":"it","wiki":"<div>\n<p>Sir <b>Edmund Percival Hillary</b> (Auckland, 20 luglio 1919 – Auckland, 11 gennaio 2008) è stato un alpinista ed esploratore neozelandese.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.508 seconds\nReal time usage: 0.551 seconds\nPreprocessor visited node count: 2774/1000000\nPreprocessor generated node count: 20361/1500000\nPost-expand include size: 3049/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1052/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 16/40\nExpensive parser function count: 15/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Edmund Hillary\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Edmund Hillary"},{"id":"wk-7","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":585,"end":615},"art":"Tenzing Norgay","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p><b>Tenzing Norgay</b> (Namgyal Wangdi, maggio 1914 – Darjeeling, 9 maggio 1986) è stato un alpinista nepalese-indiano di etnia sherpa. Insieme a Edmund Hillary fu il primo a raggiungere la vetta del monte Everest il 29 maggio del 1953.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.464 seconds\nReal time usage: 0.509 seconds\nPreprocessor visited node count: 2129/1000000\nPreprocessor generated node count: 21568/1500000\nPost-expand include size: 4416/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1672/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 16/40\nExpensive parser function count: 17/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Tenzing Norgay\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Tenzing Norgay"},{"id":"wk-8","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":655,"end":685},"art":"Parco nazionale di Sagarmatha","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/9d/Sagarmatha_NP_sign.jpg/280px-Sagarmatha_NP_sign.jpg\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n\n<p>Il <b>parco nazionale di Sagarmatha</b> si trova nel Nepal orientale, e contiene al suo interno una parte dell'Himalaya compresa la parte meridionale dell'Everest. Il parco venne istituito il 19 luglio 1976, e nel 1979 venne aggiunto ai patrimoni dell'umanità. Sagarmatha è il termine sanscrito per \"madre dell'universo\", ed è l'attuale nome Nepali del monte Everest.</p>\n<p>Il parco racchiude un'area di 1148 km² e spazia in altitudine dai 2845 metri di Jorsale agli 8850 della cima dell'Everest. Le sterili terre sopra i 5000 rappresentano il 69% del parco, mentre il 28% è adibito a pascolo ed il 3% a foresta. Buona parte del territorio è composto da rocce scoscese, solcato da fiumi profondi e da ghiacciai. A differenza di altri parchi, questo può essere diviso in quattro zone climatiche a causa dell'altitudine estesa. Dal basso si trovano le foreste, una zona con clima alpino, la cui parte più alta ospita le ultime forme di vegetazione, ed infine la zona artica dove non si trovano piante. Piante ed animali dipendono, ovviamente, dall'altitudine. Nel parco si trova il corso superiore del fiume Dudh Kosi.</p>\n<p>Il centro visitatori si trova sulla cima di una collina a Namche Bazaar, insieme ad una compagnia dell'Esercito Nepalese che ha il compito di difenderre il parco. L'entrata meridionale si trova poche centinaia di metri a nord di Mondzo, a 2835 metri, ad un giorno di viaggio da Lukla.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.228 seconds\nReal time usage: 0.283 seconds\nPreprocessor visited node count: 743/1000000\nPreprocessor generated node count: 5288/1500000\nPost-expand include size: 8651/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2312/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 13/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.011s\nLua memory usage: 763 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Parco nazionale di Sagarmatha\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Parco nazionale di Sagarmatha"},{"id":"wk-9","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":720,"end":750},"art":"Gyps himalayensis","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>Il <b>grifone dell'Himalaya</b> (<i>Gyps himalayensis</i>), è un avvoltoio del Vecchio Mondo strettamente imparentato col grifone europeo, <i>Gyps fulvus</i>.</p>\n<p>Misura circa 106&amp;nbsp;cm di lunghezza, per 272&amp;nbsp;cm di apertura alare ed un peso di 9,7&amp;nbsp;kg; questi numeri ne fanno il secondo più grande avvoltoio del Vecchio Mondo, surclassato solo dall'avvoltoio monaco.</p>\n<p>Vive e nidifica nei dirupi più scoscesi della catena dell'Himalaya e del Tibet, dove può formare anche grandi colonie quando lo spazio ed i rifugi disponibili lo consentono.</p>\n<p>Presenta tutte le caratteristiche comuni al genere <i>Gyps</i>: le grandi ali, la coda corta ed il collo lungo e serpentiforme. Tuttavia, la peluria sul collo, ed il piumaggio in generale, sono più folti rispetto ai congeneri, per meglio resistere alle fredde temperature himalayane. Il corpo e le ali sono tendenti al bianco, mentre le remiganti sono scure; attorno al collo presenta un collare di piume bianche, mentre il becco è giallo, così come le zampe.</p>\n<p>Similmente ai congeneri, è uno spazzino che si nutre di carogne, che trova servendosi della vista acutissima mentre vola ad elevate altezze fra le vallate e gli altipiani, alla ricerca di animali precipitati in burroni o crepacci o uccisi da altri carnivori.</p>\n<p>Normalmente è un animale silenzioso, tuttavia nei pressi del proprio nido o di una carcassa, può emettere suoni simili a sibili o grugniti verso i suoi simili.</p>\n<p>Depone un uovo all'anno.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.160 seconds\nReal time usage: 0.198 seconds\nPreprocessor visited node count: 386/1000000\nPreprocessor generated node count: 5823/1500000\nPost-expand include size: 5125/2048000 bytes\nTemplate argument size: 639/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Gyps himalayensis\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Gyps himalayensis"},{"id":"wk-10","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":936,"end":966},"art":"Hemitragus jemlahicus","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n\n\n<p>Il <b>tahr</b> (o <b>thar</b>) <b>dell'Himalaya</b> (<i><b>Hemitragus jemlahicus</b></i>) è un grosso ungulato strettamente imparentato con la capra selvatica. È originario delle colline rocciose e boscose e delle pendici montuose dell'Himalaya, dall'Asia Centrale e dal Kashmir settentrionale fino alla Cina. Trascorre i mesi estivi pascolando ad altitudini più elevate, per poi scendere ad altitudini inferiori e formare gruppi misti di maschi e femmine in inverno. La sua scoperta si deve a Charles Hamilton Smith ed una sua prima descrizione compare già nella monumentale opera <i>Regne animal</i> di Cuvier (1827).<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.184 seconds\nReal time usage: 0.234 seconds\nPreprocessor visited node count: 477/1000000\nPreprocessor generated node count: 6251/1500000\nPost-expand include size: 5833/2048000 bytes\nTemplate argument size: 848/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Hemitragus jemlahicus\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Hemitragus jemlahicus"},{"id":"wk-11","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1069.1,"end":1099},"art":"Aquila nipalensis","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>L'<b>aquila delle steppe</b> (<i><b>Aquila nipalensis</b></i> <span style=\"font-variant: small-caps\">Hodgson</span>, 1861) è un uccello appartenente alla famiglia Accipitridae, presente in Eurasia e Africa.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.300 seconds\nReal time usage: 0.454 seconds\nPreprocessor visited node count: 513/1000000\nPreprocessor generated node count: 6247/1500000\nPost-expand include size: 7880/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1379/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Aquila nipalensis\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Aquila nipalensis"},{"id":"wk-12","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":1120,"end":1150},"art":"Tengboche","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p><b>Tengboche</b> (o Thyangboche) è un villaggio nel Khumbu, nel nord-est del Nepal, situato a 3.867 metri (12.687 piedi). Nel villaggio c'è un importante monastero buddista, il monastero di Tengboche, il più grande nella regione del Khumbu. La struttura è stata costruita nel 1923. Nel 1934, fu distrutta da un terremoto, ma ricostruita in seguito. È stata distrutta da un incendio nel 1989, e di nuovo ricostruita con l'aiuto di volontari e di assistenza esterna.</p>\n<p>Tengboche ha una vista panoramica sulle montagne della catena dell'Himalaya, tra picchi di note, Everest, Nuptse, Lhotse, Ama Dablam e Thamserku.</p>\n<p>Tenzing Norgay, il primo uomo a raggiungere la vetta del monte Everest con Sir Edmund Hillary è nato in questa zona, nel villaggio di Thani, e fu inviato al monastero di Tengboche come monaco. <br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.108 seconds\nReal time usage: 0.129 seconds\nPreprocessor visited node count: 64/1000000\nPreprocessor generated node count: 394/1500000\nPost-expand include size: 51/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 3/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Tengboche\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Tengboche"}]}
thumbnail
Per vedere questo documentario registrati a YouDOC
 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor