{"video":[],"contents":[{"id":"wk-0","pos":{"top":5,"left":96},"time":{"start":87.8,"end":117.8},"art":"Neophron percnopterus","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>Il <b>capovaccaio</b> (<i><b>Neophron percnopterus</b></i> <span style=\"font-variant: small-caps\">Linnaeus, 1758</span>), unica specie del genere <i><b>Neophron</b></i> <span style=\"font-variant: small-caps\">Savigny, 1809</span>, è un piccolo avvoltoio del Vecchio Mondo. Occupa un areale molto vasto: è infatti diffuso dall'Europa sud-occidentale e dall'Africa settentrionale fino all'India. La colorazione contrastante del sottoala e la coda a forma di cuneo lo rendono inconfondibile in volo o quando si lascia sollevare dalle correnti termiche durante i momenti più caldi del giorno. Il capovaccaio si nutre soprattutto di carogne, ma è opportunista e può anche catturare piccoli mammiferi, uccelli e rettili. Si nutre inoltre delle uova di altri uccelli, e rompe le più grosse scagliando loro addosso grossi ciottoli. L'impiego di utensili è raro negli uccelli e, altre ad utilizzare un ciottolo come un martello, il capovaccaio utilizza anche dei rametti per arrotolare ciuffi di lana utilizzati per la costruzione del nido. I capovaccai che nidificano nelle regioni temperate migrano a sud in inverno, mentre le popolazioni tropicali sono relativamente sedentarie. Il numero di esemplari è diminuito nel corso del XX secolo e alcune popolazioni insulari sono minacciate dalla caccia, dagli avvelenamenti accidentali e dalla collisione con i cavi elettrici.</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1114\nCPU time usage: 0.147 seconds\nReal time usage: 0.178 seconds\nPreprocessor visited node count: 553/1000000\nPreprocessor generated node count: 0/1500000\nPost‐expand include size: 7744/2097152 bytes\nTemplate argument size: 1251/2097152 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.028/10.000 seconds\nLua memory usage: 1.19 MB/50 MB\n-->\n\n<!-- \nTransclusion expansion time report (%,ms,calls,template)\n100.00% 162.305 1 - -total\n 47.49% 77.073 1 - Template:Tassobox\n 34.64% 56.215 1 - Template:IUCN\n 33.18% 53.851 1 - Template:Cita_testo\n 13.06% 21.204 1 - Template:Controllo_Wikidata\n 7.03% 11.413 1 - Template:Come_leggere_il_tassobox\n 6.22% 10.098 1 - Template:Tassobox/Categoria\n 3.65% 5.930 1 - Template:Tassobox/Categoria/Animalia\n 3.14% 5.104 1 - Template:Statocons_in_pericolo\n 2.64% 4.293 5 - Template:Tassobox/Colore\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Neophron percnopterus\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Neophron percnopterus"}]}

Lo Stato non abbandoni la tutela dell'Ambiente - intervista a Fulvio Mamone Capria

 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor