{"video":[],"contents":[{"id":"gm-0","pos":{"top":"8","left":"93"},"time":{"start":56.4,"end":86},"zoom":8,"mapType":"roadmap","ind":"Eraclea Mare, VE, Italia","loc":{"lat":"45.55","lng":"12.77"}},{"id":"wk-1","pos":{"top":"8","left":"92"},"time":{"start":90.4,"end":120},"art":"Laguna del Mort","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/c6/LagunaDelMort_1.jpg/260px-LagunaDelMort_1.jpg\"></div><br><div>\n<p>La <b>Laguna del Mort</b> è un'enclave di acqua marina del mare Adriatico settentrionale, lungo le coste del Veneto, ed è sita a nord est della Laguna di Venezia. Essa è contigua all'ultimo braccio della foce del Piave e vede correre al suo asse il confine fra i rivieraschi comuni di Jesolo ed Eraclea. La profondità media è di mezzo metro circa, la massima non supera i 2 m.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.212 seconds\nReal time usage: 0.250 seconds\nPreprocessor visited node count: 883/1000000\nPreprocessor generated node count: 9498/1500000\nPost‐expand include size: 4437/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1013/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 14/40\nExpensive parser function count: 3/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Laguna del Mort\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Laguna del Mort"},{"id":"wk-2","pos":{"top":"7","left":"93"},"time":{"start":131.8,"end":163},"art":"Fratino","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n\n<p>Il <b>fratino eurasiatico</b> o più semplicemente <b>fratino</b> (<i><b>Charadrius alexandrinus</b></i>, Linnaeus 1758), è un uccello della famiglia dei Charadriidae.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.944 seconds\nReal time usage: 0.995 seconds\nPreprocessor visited node count: 5368/1000000\nPreprocessor generated node count: 17037/1500000\nPost‐expand include size: 7702/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1433/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 2/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Charadrius alexandrinus\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Charadrius alexandrinus"},{"id":"tx-3","pos":{"top":"8","left":"93"},"time":{"start":200,"end":210},"title":"Di laguna in laguna: le carte nautiche della provincia di Venezia","text":"<p><a href=\"http://www.turismo.provincia.venezia.it/pdf/produzione/CARTA_NAUTICA/guidaitaliano.pdf\">http://www.turismo.provincia.venezia.it/pdf/produzione/CARTA_NAUTICA/guidaitaliano.pdf</a></p>\n"},{"id":"wk-4","pos":{"top":"8","left":"93"},"time":{"start":225,"end":255},"art":"Idrovia Litoranea Veneta","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http:null\"></div><br><div><p>L'<b>idrovia Litoranea Veneta</b> è una via navigabile che ha origine nella Laguna di Venezia e, dopo un percorso di circa 127 km, sfocia nel Golfo di Trieste, a Punta Sdobba.</p>\n<p>È costituita da tratti di canale artificiale che si alternano a tratti naturali ricavati dai fiumi Sile, Piave, Livenza, Lemene, Tagliamento, Stella e Isonzo, e dalle lagune di Caorle, Marano e Grado. Il sistema si trova sotto la giurisdizione del Magistrato delle Acque di Venezia.</p>\n<p>Nonostante sia classificata come Linea di Navigazione di Classe 2, la Litoranea Veneta è in un considerevole stato di degrado. Attualmente è allo studio un progetto di risistemazione, valorizzazione e restauro finalizzato alla navigazione da diporto.</p>\n<p>Vi sono 6 conche lungo il percorso:</p>\n\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.060 seconds\nReal time usage: 0.073 seconds\nPreprocessor visited node count: 1/1000000\nPreprocessor generated node count: 4/1500000\nPost‐expand include size: 0/2048000 bytes\nTemplate argument size: 0/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 1/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Idrovia Litoranea Veneta\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Idrovia Litoranea Veneta"},{"id":"wk-5","pos":{"top":"8","left":"92"},"time":{"start":265.5,"end":295},"art":"Bonifica di Eraclea","lang":"it","wiki":"<div>\n<p>Eraclea è costituita da un territorio che solo nel corso del terzo decennio del XX secolo ha visto cessare gli ostacoli all'insediamento umano ed ha visto modificare quelle condizioni idrogeologiche che avevano visto la Serenissima preferire l'impaludamento delle lagune di nord est all'interramento della Laguna di Venezia. La scelta vitale della Repubblica di Venezia e dei suoi magistrati aveva infatti causato la totale inabitabilità di queste zone.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.120 seconds\nReal time usage: 0.143 seconds\nPreprocessor visited node count: 143/1000000\nPreprocessor generated node count: 1291/1500000\nPost‐expand include size: 3557/2048000 bytes\nTemplate argument size: 1392/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 11/40\nExpensive parser function count: 4/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Bonifica di Eraclea\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Bonifica di Eraclea"},{"id":"wk-6","pos":{"top":"8","left":"92"},"time":{"start":490.2,"end":520},"art":"Livenza","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/0/01/Sacile-Livenza1.jpg/260px-Sacile-Livenza1.jpg\"></div><br><div>\n<p><b>Livenza</b> (<i>Łivensa</i> in veneto, <i>Livence</i> in friulano standard, <i>Lighintha</i> in friulano occidentale) è il nome di un fiume dell'Italia nord-orientale, lungo 112&nbsp;km, che sfocia nel Mar Adriatico.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.356 seconds\nReal time usage: 0.417 seconds\nPreprocessor visited node count: 1071/1000000\nPreprocessor generated node count: 11207/1500000\nPost‐expand include size: 11812/2048000 bytes\nTemplate argument size: 6296/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 28/40\nExpensive parser function count: 3/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Livenza\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Livenza"},{"id":"tx-7","pos":{"top":"9","left":"92"},"time":{"start":730.4,"end":760},"title":"Consorzio tutela vini D.O.C. Lison-Pramaggiore","text":"<p><a href=\"http://www.lison-pramaggiore.it/\">http://www.lison-pramaggiore.it/</a></p>\n"},{"id":"wk-8","pos":{"top":"7","left":"93"},"time":{"start":820.5,"end":850},"art":"Caorle","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/4/46/Caorle-Stemma.png/80px-Caorle-Stemma.png\"></div><br><div>\n<p><b>Càorle</b> è un comune di 12.001 abitanti della provincia di Venezia, situato tra le foci dei fiumi Livenza e Lemene, che si affaccia sul Mare Adriatico a nord est della Laguna di Venezia fra le località turistiche di Eraclea e di Bibione. A partire dal 1º gennaio 2014 il territorio comunale sarà assoggettato alla Città metropolitana di Venezia divenendone una delle municipalità, dopo l'approvazione all'unanimità espressa dal Consiglio Comunale in data 17 settembre 2012.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.560 seconds\nReal time usage: 0.653 seconds\nPreprocessor visited node count: 2960/1000000\nPreprocessor generated node count: 23443/1500000\nPost‐expand include size: 29026/2048000 bytes\nTemplate argument size: 5283/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 19/40\nExpensive parser function count: 8/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Caorle\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Caorle"},{"id":"tx-9","pos":{"top":"9","left":"93"},"time":{"start":1027.6,"end":1057},"title":"I casoni di Caorle","text":"<p>Il &quot;cas&oacute;n&quot;, posto in un luogo sicuro leggermente sopraelevato per via delle maree, serviva da rifugio, abitazione, deposito di reti e attrezzi da pesca.&nbsp;<br />\n<br />\nSe ne vedono ancora tanti nelle varie zone della laguna di Caorle, spesso isolati per meglio dominare i tratti di laguna dove si svolgeva la pesca, ma anche raggruppati come a Falconeria o all&#39;isola dei pescatori, alla confluenza tra Palangon e Nicesolo, detto anche Canalon.Le prime notizie che testimoniano la presenza di queste strutture risalgono al II secolo d.C. Oggi &egrave; ancora possibile visitare alcune di queste rustiche abitazioni che conservano struttura e oggetti di un tempo. Fornito di due finestre e di una porta d&#39;ingresso, il cason ha un &quot;fogh&egrave;r&quot; nella zona centrale e il pavimento &egrave; in laterizio povero o in terra battuta. Per la sua costruzione venivano usati materiali facilmente reperibili nella zona, in particolare la canna palustre di copertura.</p>\n"},{"id":"wk-10","pos":{"top":"10","left":"93"},"time":{"start":1097.2,"end":1127},"art":"Garzetta","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/51/Information-silk.svg/16px-Information-silk.svg.png\"></div><br><div>\n<p>La <b>garzetta</b> (<i>Egretta garzetta</i>, Linnaeus, 1766) è un uccello pelecaniforme della famiglia degli Ardeidi.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nCPU time usage: 0.188 seconds\nReal time usage: 0.231 seconds\nPreprocessor visited node count: 421/1000000\nPreprocessor generated node count: 5809/1500000\nPost‐expand include size: 6577/2048000 bytes\nTemplate argument size: 941/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Egretta garzetta\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Egretta garzetta"},{"id":"tx-11","pos":{"top":"8","left":"86"},"time":{"start":1135.6,"end":1165},"title":"Ernst Hemingway a Caorle","text":"<p><a href=\"http://www.caorlevacanze.it/ernest-hemingway.html\">http://www.caorlevacanze.it/ernest-hemingway.html</a></p>\n\n<p>Di l&agrave; dal fiume e tra gli alberi,&nbsp;1948:</p>\n\n<p>&quot;Un autunno di giornate splendide, di brevissime piogge che lasciano il cielo pi&ugrave; terso di prima e accendono di arcobaleno il collo e la testa dei germani reali e dei codoni che si alzano all&#39;improvviso dai canneti verso spazi che sembrano eterni. I silenzi sono dolcissimi. I rumori sono quelli di un cefalo che qua e l&agrave; guizza a mezz&#39;aria e ricade nell&#39;acqua, del fruscio delle foglie appena mosse dal vento, del richiamo degli uccelli migratori che arrivano dopo un lungo viaggio dai Paesi dell&#39;Est e scendono con larghe volute sulla laguna di Caorle rimasta antica nei suoi umori e nel sapore della vita.&quot;</p>\n\n<p>E.Hemingway</p>\n\n<p>&nbsp;</p>\n","art":"Garzetta"}]}

Navigando acque antiche - 2

 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor